Related Posts with Thumbnails

9 maggio 2007

Occhio agli agenti immobiliari disonesti


Ho letto ora ora un bellissimo articolo tratto da MenteCritica.net (sito che aggiungo ai preferiti) che ha come argomento le "maialate" fatte dagli agenti immobiliari disonesti.
Un ottimo vademecum per non farsi fregare (sempre che ci si riesca) quando andremo a comprare o vendere un immobile. Consiglio a tutti voi la lettura... è un po' lungo, ma ne vale davvero la pena!


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


4 commenti:

Daniele ha detto...
 

Vorrei ricordare che rivolgersi ad un'agenzia immobiliare per vendere o acquistare un immobile è assolutamente una libera scelta dell'individuo. Permettimi, questo non è un dettaglio da poco.
Daniele.

Anonimo ha detto...
 

Ci si rivolge ad un agenzia pensando di avere a che fare con dei professionisti in grado di espletare tutte le varie formalita' in modo onesto ed esatto per non commettere errori, ma l'errore sta propio nello scegliere un aggenzia invece di un altra

annunci immobiliari ha detto...
 

Bisogna scegliere oculatamente una buona agenzia immobiliare quando si intraprende una compravendita

Anonimo ha detto...
 

Guardate, le più importanti e famose sono anche quelle che rompono più i... cosiddetti: si spacciano per privati, ti chiamano anche se dici che non vuoi esser chiamato, ti mandano persone in casa e magari tentano in vari modi di demoralizzarti. Parlo di diversi "tecno", ma non solo... Andassero a lavorare per davvero. Di agenzie ne bastano poche ma serie, quelle che se dici "non chiamatemi", non ti rompono l'anima ogni settimana. Amen


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.