Related Posts with Thumbnails

12 febbraio 2008

Auto e normative inquinamento, tutta la verita'


Ho appena letto un articolo tratto da Ikaro che mi ha lasciato a bocca aperta e dimostra ancora una volta come i cittadini siano tenuti sempre all'oscuro di tutto, mentre coloro che comandano, insieme ai mass media, hanno interesse affinchè certe notizie non vengano fuori.

Se avete un automobile, vi consiglio di non perdervi questa storia:

Lo strano silenzio sulla storia di Guido Pacetti Bustini

Quella che sto per raccontarti è la storia di un ingegnere romano, Guido Pacetti Bustini, che sin dagli anni 70 si è occupato per conto dell'Eni di inquinamento e di emissioni di gas nocivi nell'atmosfera.

L'ing. Bustini ha acquistato una Fiat 600 nel 2003, una Euro 3 per l'esattezza. Proprio in quel periodo i comuni iniziarono a chiudere al traffico i veicoli più inquinanti, tra cui le auto Euro 3, lasciando circolare solo le auto Euro 4.

Se fosse successo a me, oppure a te, non sarebbe successo nulla ma l'inquinamento è pane quotidiano per l'ing. Bustini che dopo attente ricerche scopre un particolare molto importante: la combustione del motore è regolata da una centralina elettronica. Come riportato da lui stesso su un articolo di Kataweb:

La vera novità della normativa euro 3 è stata la centralina Obd che gestisce il motore ottimizzando la combustione e quindi la riduzione degli agenti inquinanti nell'aria. Il passaggio all'euro 4 ha semplicemente ristretto ulteriormente i limiti previsti per questa centralina. Quindi ho capito che la mia auto, come tutte le vetture euro 3 teoricamente, poteva essere adeguata riprogrammando il software della centralina..."

Questa operazione però non può essere fatta autonomamente ma deve essere gestita necessariamente dalla casa madre, la Fiat nella nostra storia.

Trasformare la Euro 3 in Euro 4

Bustini è fermamente deciso e sicuro delle proprie scoperte: inizia a bombardare la Fiat con missive per chiedere la riprogrammazione della centralina e la omologazione del motore da Euro 3 a Euro 4.

La Fiat inizialmente fa orecchie da mercante, ma il nostro caro ingegnere e ancor più tenace e bombarda senza tegua la casa madre che cede per spossatezza:

  • dopo due anni ritira la Fiat 500
  • ne riprogramma la centralina diminuendo le emissioni di CO2
  • apporta le dovute modifiche all'auto
  • la omologa a Euro 4 (!!!)
  • la restituisce al suo cliente.
Ancora da Kataweb:
"Io scrivevo, anche al centro prove di Orbassano, ma ottenevo poche risposte. Alla fine, a febbraio scorso, dopo due anni, mi hanno dato ragione. Ho portato la mia 600 in una concessionaria indicata da Fiat (per la cronaca, era la Romana auto, ndr) e in due giorni me l'hanno riconsegnata con tanto di carta di circolazione aggiornata. Sono stati cortesi: hanno portato loro la mia macchina in quei due giorni alla motorizzazione civile di Roma per completare l'iter... non mi hanno chiesto soldi

Altri hanno tentato la strada della conversione a Euro 4 ma con fortune alterne. Ecco quanto afferma un funzionario della Motorizzazione Civile di Roma (che chiede di rimanere anonimo) in una intervista su Repubblica:

"Ma si è mai chiesto perché sulla carta di circolazione dei veicoli non c'è l'indicazione esatta delle emissioni delle singole vetture che pure vengono verificate quando un modello viene omologato? Se vi fosse, macchine già ora circolanti sarebbero in regola quando, presto, arriverà l'euro 5. Ma si venderebbero meno auto nuove”"

Persuasione, creazione dei bisogni e percezione della realtà

Se è possibile modificare una auto per adeguarla ai nuovi livelli massimi di emissione di CO2, perchè siamo continuamente bombardati dai media che ci spingono ad acquistare una auto nuova ogni 3 anni per non arrecar danno al clima del nostro pianeta? Perchè i governi di destra o sinistra sono conniventi con questa propaganda finanziando iniziative di rottamazione per favorire questo tipo di commercio invece di costringere le case automobilistiche a valutare politiche di conversione delle automobili?
  • La prossima volta che vedi la pubblicità di un'auto che corre silenziona tra petali di rosa e uccellini cinguettanti ricordati bene la marca.
  • La prossima volta che un governo finanzia rottamazioni di auto per incentivare la vendita dei nuovi motori, ricordati bene quelle facce.
  • La prossima volta che vedi il talk show del giornalista di turno sull'ennesimo delitto in famiglia, chiediti perchè non ha mai parlato di storie come questa
Ci vuole memoria per cambiare il mondo e non comprare più i loro prodotti, non votare più quelle facce, non assistere più ai loro programmi idioti.


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


12 commenti:

Nicola Andrucci ha detto...
 

sapevo anche io che modificare la centralina poteva portare a una migliore combustione. Ma loro preferiscono venderti un'auto nuova...

Riccardo ha detto...
 

Tu che faresti al loro posto? ;)
Finchè glielo permettono....

riccardo gavioso ha detto...
 

infatti il problema è proprio questo: finchè glielo permettono!

un saluto

Riccardo ha detto...
 

Ciao Riccardo! :)

agenzia pubblicitaria ha detto...
 

La nuova normativa che preve l'immatricolazione dei nuovi veicoli a euro 5 è di fatto una beffa per chi ha comprato una euro 4. Sarà un grave danno per chi punta all'usato.

Nico ha detto...
 

Ovunque scopri una fregatura, il mondo è una fregatura...

www.sentimentoitaliano.blogspot.com

Loverock ha detto...
 

Ma questo vale anche per il passaggio da euro 4 a euro 5 che tu sappia?
Avevo visto la notizia su okno ma non l'avevo ancora letta... qua a milano dove sono io poi la questione ci riguarda ancora di più avendo noi l'ecopass.

Riccardo ha detto...
 

Onestamente non lo so, ma potrei supporre di sì. E' probabile che si debba cambiare anche qualche pezzo meccanico, ma buona parte credo dipenda dalla programmazione della centralina.

Ciao!

Anonimo ha detto...
 

Stà diventando un po' come i PC e le apparecchiature elettroniche: appena escono sul mercato sono già vecchie ed è ora di cambiarle (con notevole perdita di valore economico per chi le ha appena acquistate)

Anonimo ha detto...
 

Non per fare i Bastian contrario, ma dubito fortemente che tutte le macchine euro 3 possono essere riprogrammate euro 4 od euro 5.
Ok per la riduzione delle emissioni di co2, ma per le emissioni di pm 10 e di nox come la mettiamo ? Nei diesel questo è ancora + macrospopico , mentre nei benzina tutta la solfa è anche questione di cilindrata.
Probabilmente un 600 cc benza ha già di suo basse emissioni Nox, per cui questo paramentro è ininifluente ai fini normativa euro 3 ed euro 4. Ma auto che queste emssioni ce l'hanno abbondantemente + elevate??

No, il tutto proprio non mi convince.
caro riccardo , non c'è solo al centralina, c'è la valvola egr e una valangata di altre cose.Probabilmente per la 600 cambiava poco , ma non tutte le auto sono uguali

Riccardo ha detto...
 

Ciao,

grazie per le precisazioni. :)

Ikaro ha detto...
 

x bastian contrario:

è vero che non tutte le auto sono uguali, ma il fatto di non inserire sul libretto l'esatta emissione delle auto (il che avrebbe permesso a molte Euro 4 in realtà di essere conformi con la normativa Euro 5) non dovrebbe lasciar dubbi sulla malafede di chi ha gestito questa faccenda.

Questo mi sembra inopinabile.

Daniele


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.