Related Posts with Thumbnails

15 aprile 2008

Il piu' grande sondaggista di tutti i tempi


La netta vittoria alle Elezioni Politiche 2008 della coalizione PDL (Popolo della Libertà) + Lega Nord, guidata da Silvio Berlusconi, ha messo in evidenza un fatto indiscutibile:
in Italia esistono decine di istituti di ricerca statistici, ma anche questa volta la previsione più azzeccata è stata quella del più grande sondaggista della storia italiana:




Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


7 commenti:

andrea ha detto...
 

ma alla fine ci vuoi dire per chi hai votato?? :)

Riccardo ha detto...
 

Beh, alla Camera per un partito che non ha raggiunto il 4%, al Senato per una coalizione che ce l'ha fatta ad essere in Parlamento.

Tutto chiaro, no? :)

andrea ha detto...
 

mmm..a me tra soglie di sbarramento quorum e compagnia bella mi sono rincoglinto a leggere i numeri

Rufino ha detto...
 

Alla camera per la Santanchè e al Senato per il Pdl,mi sbaglio?

Riccardo ha detto...
 

Scusate il ritardo!

@andrea: beh dai, era piuttosto semplice :)

@rufino: non sbagli ;)

Furio ha detto...
 

Berlusconi non e` un sondaggista che ha fatto una previsione giusta. Berlusconi e` un politico che ha fatto campagna elettorale. Gli istituti di statistica nel nostro paese sono selezionati non in base alla bonta` dei criteri di decisione del campione di inferenza, ma da quanto piacciono al governo di turno.

Riccardo ha detto...
 

Hai ragione Furio, ma solo per quel che riguarda i sondaggi di opinione.

Per i sondaggi politici pre-elettorali anche stavolta chi ci è andato più vicino alla realtà è stato Berlusconi (o meglio, l'istituto al quale si era affidato).

Ciao!


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.