Related Posts with Thumbnails

29 giugno 2009

Trasformare il cellulare in un modello dual sim


Il 99% degli italiani possiede un cellulare, ma quanti hanno un modello dual sim? E quante persone utilizzano abitualmente una seconda scheda sim?

Le tariffe proposte dai gestori telefonici non coprono mai le nostre esigenze al 100%: infatti, un piano potrebbe essere conveniente per conversazioni lunghe ma non per quelle brevi, oppure avere costi vantaggiosi per chiamate verso certi numeri piuttosto che verso altri, oppure favorire determinate fasce orarie.
Pertanto, avere una seconda sim card può essere un buon metodo per risparmiare su certe chiamate o sugli sms, ma senza un cellulare dual sim può essere piuttosto noioso rimuovere e sostituire ogni volta la carta all'interno del telefono.


Per ovviare a questo problema, è in vendita, soprattutto su Ebay, un piccolo chip da applicare al cellulare che permette di manovrare 2 sim sullo stesso telefono senza aver la necessità di rimuoverle qualora si volesse cambiare gestore per effettuare una chiamata. Il costo è relativamente basso, dai 5 ai 10 euro.

Questo "Dual Sim Adaptor" si installa molto facilmente ed è di facile utilizzo: infatti basterà spegnere e riaccendere il cellulare per passare da una sim a quell'altra. L'unica accortezza prima di acquistarlo è verificare che ci sia uno spazio tra la batteria ed il cover in grado di ospitare la seconda scheda sim, in modo che tutto possa richiudersi normalmente. Diffidate inoltre di quei chip che necessitano del taglio della sim.

Per capire il funzionamento, ecco un video esplicativo:




Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


0 commenti:


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.