Related Posts with Thumbnails

3 settembre 2009

Luciano Spalletti, grazie di tutto ad un vero romanista


Alla fine dei conti era l'unica soluzione possibile, ma anche in questa situazione è stato un gran signore.
Luciano Spalletti non è più l'allenatore della Roma, dopo 4 anni intensi e ricchi di emozioni, di vittorie e anche qualche sconfitta. Da toscano come lui, vorrei ringraziarlo per la correttezza dimostrata in tutto questo tempo, per la grande professionalità sul campo, per la sua spontaneità e simpatia.


Se ne è andato da gran signore per il bene della Roma e di Roma, rinunciando a svariati milioni di euro, senza aspettare un possibile esonero che gli avrebbe consentito di prendere soldi standosene comodamente seduto davanti alla tv (a differenza di molti altri allenatori).
Sono sicuro che Luciano Spalletti in poltrona starà pochissimo tempo e che entro pochi mesi una grande panchina sarà a sua disposizione. E noi romanisti ci mangeremo le mani. Mi mancherà.


Riporto inoltre la bella lettera inviata al mister da parte dell'AIRC (Associazione Italiana Roma Club):

"Come in tutte le storie che si rispettino, anche questa ha il suo epilogo. Ma stavolta la favola è senza il lieto fine. Il tuo addio, o chissà, magari solo un arrivederci, ai colori giallorossi, da tifosi romanisti ci ha scosso e commosso allo stesso momento". Lo scrive, dopo l'addio di spalletti, l'Associazione Italiana Roma Club. "Da uomo vero non hai aspettato il benservito, ma hai percorso la strada delle dimissioni, per non aggravare una situazione già di per sé complessa. In tutti questi anni abbiamo imparato a conoscerti. Fin dal nostro primo incontro a Castelrotto, 4 anni fa, ti abbiamo apprezzato per le tue doti umane e professionali. E’ bastato quel contatto, quelle poche parole, per capire che avresti fatto nuovamente grande la nostra Roma. Con la cultura dei “comportamenti giusti”, del lavoro e della professionalità, sei riuscito a ricostruire un gruppo dandogli le giuste motivazioni. Seppur con le limitate risorse economiche disponibili, hai dato alla squadra un gioco ed un modulo che in tutta Europa ci hanno invidiato. Grazie per averci regalato il record delle undici vittorie consecutive, grazie per i successi in Coppa Italia e in Supercoppa Italiana, grazie per le emozioni che ci hai fatto vivere in Champions League. E grazie di cuore per la tua infinità disponibilità e signorilità. Perdiamo, è vero, un grande allenatore, ma non un vero amico. In bocca al lupo Luciano, uno di noi".


Dopo le lacrime, finiamo in bellezza con un sorriso, guardando il video in cui il vero Luciano Spalletti si confronta a Controcampo con il suo clone, ovvero l'imitatore Andrea Perroni:





Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


3 commenti:

Anonimo ha detto...
 

anke se non tifo roma, complimenti a spalletti: UN SIGNORE NEL CALCIO!

Anonimo ha detto...
 

Mr Spalletti è un grande, è stato lui a farci emozionare dopo mr Capello ed a riprendere una squadra in piena crisi nel periodo "dolori da Cassano".
Mr Spalletti è una persona con le "palle" è una persona che ha lasciato a noi tifosi tante belle sensazioni e tanti bei momenti indimenticabili è stato capace di condurre dignitosamente una squadra a livello nazionale ed internazionale.
Ok mr Spalletti avrebbe potuto impuntarsi e fare come quel fenomeno di Roberto Mancini se fosse stato un povero d'animo, ma non lo ha fatto ed è stato signore fino in fondo.Secondo voi una che dice: ha abbandonato la nave, è una persona subdola che pensa di prenderci in giro?poverina!Spero che il Mr Spalletti trovi al piu presto una squadra con una presidenza che sappia apprezzare le sue grandi qualità di tecnico e di uomo, cosa che quella poveretta della Sensi non sa da dove vengano!
Rosella c'hai fatto fare la figura dei poveracci davanti a mezzo mondo..che senza i soldi che t'ha lasciato spalletti non ti potevi permettere manco ranieri..
Ti stai aggrappando alla Roma perke unica società del gruppo Sensi in attivo e con le tue mosse di false acquisizioni utilizzate solo per fare aggiottaggio e le tue cessioni "Aquilani" solo per fare grana ci stai rovinando una passione!!!! Sensi vattene!

carlo ha detto...
 

Spalletti è sempre stato un vero signore e anche in questa occasione lo ha dimostrato, grandissimo allenatore che merita senz'altro una società diversa, giusto così, volevano farlo diventare il colpevole delle mancanze della società che mi auguro passi ad altri imprenditori, faccio il tifo per Angelini, io sono tifoso del Milan e da come stanno andando le cose spero che Leonardo segua l'esempio di Spalletti, le società farebbero bene a prendersi le proprie responsabilità, la Sensi dice che Spalletti è scappato nel momento del bisogno ma è lei che scappa dalle sue colpe, non sono più in grado di gestire una Roma ad alti livelli e allora che vendano. di Sensi ce ne era uno e purtroppo non è più su questa terra.


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.