31 luglio 2011

L' importante è che sia importante


Non so se ci avete fatto caso, ma negli ultimi anni si sta diffondendo pericolosamente, soprattutto in televisione, l'utilizzo dell'aggettivo "Importante" nella lingua italiana.


Niente di male, se non fosse che oramai "Importante" è diventato il sinonimo di almeno altri 100 aggettivi che, vuoi per ignoranza, vuoi per la fatica di trovare il giusto termine, sarebbero certamente più adatti al contesto. Vi porto degli esempi concreti:

  • Totti ha fatto una giocata importante
  • Berlusconi dovrà emettere un pagamento importante
  • Il nuotatore ha subito un infortunio importante
Non sarebbe stato meglio utilizzare, ad esempio, gli aggettivi spettacolare, oneroso e grave?
La prossima volta, provate ad usare uno di questi: rilevante, considerevole, di grande interesse, notevole, apprezzabile, fondamentale, vitale, sostanzioso, essenziale, influente, autorevole, potente, famoso, ragguardevole, insigne, elegante, prestigioso, pregiato, difficile, impegnativo, serio, grave.

Ad ogni modo, nulla in confronto al famigerato "piuttosto che" con cui si riempie la bocca un sacco di gente.


· 4 commenti
Read More......

27 luglio 2011

Come abbassare la temperatura in auto senza condizionatore


I giapponesi ne sanno sempre una più del diavolo e molto spesso riescono a scovare semplici trucchi o ad inventare oggetti improbabili per risolvere piccoli problemi quotidiani.


La trovata di oggi vi aiuterà sicuramente nelle calde giornate estive, nel momento in cui dovrete salire in auto e vi sembrerà di essere un pollo dentro ad un forno; sappiamo infatti che dentro una macchina al sole si raggiungono temperature elevatissime, anche 10-20 gradi più alte rispetto all'esterno.

Per far diminuire velocemente il calore all'interno dell'automobile, ecco un facile trucco da eseguire prima di entrare nell'abitacolo: aprite un finestrino e chiudete la relativa portiera, poi aprite e chiudete rapidamente lo sportello dalla parte opposta con movimenti piuttosto rapidi per almeno 5 volte, in modo che l'aria calda venga spinta fuori dal finestrino sull'altro lato. In pochi secondi, secondo l'esperimento, sono riusciti ad abbassare la temperature di ben 8 gradi. Il mio consiglio però, dopo aver fatto tutto questo, è di accendere anche il condizionatore e. una volta a casa, imparare a fare la granita siciliana e degustarsela avidamente!




· 3 commenti
Read More......

25 luglio 2011

Esse o non Esse, la Silvio's Superstory


Esse o non Esse, Silvio Superstory, lettera SAvete mai provato a formulare un'intera frase utilizzando parole che cominciano tutte con la stessa lettera? Un esempio può essere la cosiddetta "regola delle 10 P": Pensa Prima Parla Poi Perché Parole Poco Pensate Portano Pena.


Un gruppo di ragazzi, invece, ha ideato un blog in cui si riportano, tra le altre cose, proverbi, canti della Divina Commedia e storie politiche rielaborate in modo che ogni singolo termine inizi con la lettera "S". L'indirizzo è Esse o non Esse e questi sono solo alcuni esempi:

  • Sgallettata senescente secerne sugo succulento (Gallina vecchia fa buon brodo)
  • Se sonnecchi stai senza sushi (Chi dorme non piglia pesci)

Ma quello che in queste ore li ha resi celebri in rete è sicuramente la Silvio's Superstory, ovvero la storia di Berlusconi dalle origini ad oggi. Eccovi solo un piccolo assaggio, il resto potete leggerlo sul loro blog:

Silvio, sgravato su suolo sforzesco (scrofa semilanuta suo simbolo), successivamente suoi studi si sostentò sollazzando signorinelle su scafi sfarzosi.

Sessantotto segna sua scalata sociale: sebbene sorgente sue sovvenzioni sia sconosciuta, sbanca stendendo sobborghi su Segrate, strutture sinceramente sgraziate. Seguirono successi stellari: S.p.a., S.r.l., S.a.s…. si sussura Società Segreta Sovversiva sia stata spalleggiatrice suddetti successi. Suo solo scopo: smantellare sistema statale sostituendovisi. (continua...)


· 0 commenti
Read More......

20 luglio 2011

Come evitare code in autostrada con partenze intelligenti


Come fare una partenza intelligente, evitare code e traffico, orario migliore per partire in vacanzaLa prossima volta che vi metterete in viaggio e troverete 5 Km di coda sull'autostrada, pensate ai cinesi per tirarvi un po' su di morale: tra Pechino ed il Tibet si è formata una fila di macchine lunga 100 Km a causa dei lavori in corso e del grande traffico, con automobilisti in coda da ben 10 giorni.


Ad ogni modo, per evitare di trovare traffico su strade ed autostrade, la soluzione migliore, nei limiti del possibile, è sempre quella di non fare "il pecorone" e studiare una "partenza intelligente" ad hoc.

Quest'estate, dunque, durante il grande esodo cercate di non mettervi in viaggio tra le 16 del venerdì alle 14 della domenica, scansando così i giorni e gli orari da "bollino nero" o da "bollino rosso". Eventualmente, non potendo spostare le date, provate a viaggiare di notte, dopo aver ben riposato durante il giorno: troverete poco traffico e niente caldo.


Se invece avete orari elastici con il lavoro, se studiate o se siete beatamente in pensione, prenotate l'inizio delle vostre vacanze tra il lunedì ed il giovedì e fate la stessa cosa per la data di ritorno. Così facendo, eviterete lo stress da traffico e quando tornerete a casa avrete qualche giorno in più per riadattarvi alla normale quotidianità, svuotare le valigie e fare qualche lavatrice.


· 0 commenti
Read More......

18 luglio 2011

I segreti della Casta raccontati nel blog di Spider Truman


Segreti Casta e politica italiana, Spider Truman indirizzo blog e pagina FacebookAnche l'Italia ha il suo piccolo Julian Assange. Licenziato dopo 15 anni di precariato alla Camera, ha deciso di svelare molti segreti della politica italiana attraverso una pagina su Facebook (già a rischio chiusura, come era prevedibile) ed un blog personale raggiungibile a questo indirizzo, utilizzando lo pseudonimo di Spider Truman.


In poche ore ha raggiunto una notorietà senza precedenti e la rete non fa altro che parlare di lui, ma c'è anche chi dubita dell'autenticità di quanto riportato. Io invece sono sicuro che tutto il marcio descritto da Spider Truman sia vero e soprattutto che sia solo una piccolissima parte dei privilegi di cui gode la cosiddetta "Casta".

Attendiamo impazienti nuovi aggiornamenti.


· 0 commenti
Read More......

15 luglio 2011

Le emozioni degli animali da fattoria - Video


Dopo avervi mostrato cosa avviene negli allevamenti intensivi di tutto il mondo, ecco un nuovo documentario che tratta la vita emotiva degli animali da fattoria, della durata di circa un'ora.


In pochi sanno (o forse preferiscono far finta di niente) che anche gli animali da allevamento hanno dei sentimenti, proprio come gli esseri umani. Eppure continuiamo a mangiarli come se nulla fosse, senza pensare alle emozioni che possono regalarci, del tutto simili a quelle che riceviamo ogni giorno dai nostri animali domestici, cane e gatto in testa:




Dopo aver visto questo video, come dar torto al mitico bambino vegetariano?


· 0 commenti
Read More......

13 luglio 2011

Visita virtuale dello Shuttle Discovery


Tour virtuale Shuttle Discovery, strumentazione 3D 360 gradi, Visitare interno ShuttleQualche anno fa vi presentai la visita virtuale nella cabina di pilotaggio di un Airbus A380.
Oggi saliamo ancora più di livello con immagini a 360° dell'interno dello Space Shuttle Discovery, in particolare del pannello dei comandi utilizzato dagli astronauti.


E' impressionante vedere il numero di apparecchiature, display, pulsanti e connettori presenti, ognuno di fondamentale importanza per la buona riuscita della missione spaziale. Quante ore ci saranno volute per insegnare ai piloti come utilizzare ogni singolo strumento di bordo?


· 0 commenti
Read More......

11 luglio 2011

Valutazione delle compagnie aeree


Recensioni compagnie aeree, valutazioni, le migliori compagnie aeree low cost, classifica migliori vettori del mondoQuando si organizza un viaggio che preveda l'utilizzo dell'aereo, per la scelta del vettore quasi sempre valutiamo il fattore prezzo, specialmente se si tratta di una vacanza low cost.

Se tuttavia il costo del biglietto non è un fattore determinante e abbiamo un'ampia scelta di compagnie aeree per coprire una determinata tratta, forse sarebbe il caso di dare un'occhiata ad Airlinequality.com prima di prenotare il nostro volo.


Questo servizio, in lingua inglese, è un database indipendente con oltre 4 milioni di valutazioni da parte degli utenti (una sorta di Tripadvisor), che si possono riassumere in recensioni di circa 675 compagnie e di oltre 700 aeroporti in tutto il mondo.
Per ogni vettore, in base al modello dell'aeroplano ed alla classe (economy o business), è valutata anche la comodità e la larghezza dei posti a sedere.
Un sito da consultare assolutamente per ridurre il rischio di brutte sorprese.

In alternativa, per chi preferisse la lingua italiana, consiglio di provare Aerei.qviaggi.it, anche se purtroppo al momento vi sono poche valutazioni.


· 0 commenti
Read More......

8 luglio 2011

Come vorrei il mondo del calcio


Calcio malato, interessi economici calcio, cosiderazioniSe dovessi valutare il mondo del calcio per quello che è, senza dubbio avrei smesso di seguirlo da almeno una decina di anni: troppi interessi economici, giocatori strapagati e senza dignità, tifoserie stupide e violente.
Riesco ancora a seguire questo sport solamente perché lo ritengo il gioco più bello del mondo, ma solo dal punto di vista estetico. Certi gesti tecnici, certe giocate spettacolari valgono da sole il prezzo del biglietto.


Il problema è che questo sistema non può rimanere in piedi per molto, a meno che qualcuno non intervenga dall'alto per riportare la situazione ad un livello decente.
Se volessimo fare un paragone, i club sono diventati come le banche ed i calciatori rappresentano i cosiddetti titoli tossici. Le grandi squadre acquistano giocatori grazie agli introiti delle pay tv e del merchandising (quindi con i nostri soldi), ma allo stesso tempo continuano ad indebitarsi sempre di più. Con l'introduzione del rigore finanziario, molti club sono falliti negli anni e molti altri sono stati "salvati politicamente" o sono tenuti in piedi artificialmente per evitare problemi di ordine pubblico. Tutto questo perché i costi di gestione sono ben superiori agli incassi, nonostante ogni anno aumenti il prezzo dell'abbonamento alla nostra squadra del cuore.


Come mai non viene introdotto il "salary cap", ovvero il tetto agli ingaggi? Il tifoso medio guadagna 18.000 euro netti all'anno, un calciatore mediocre di serie A arriva a 500.000 euro netti, quasi trenta volte tanto. Si impiega quasi una vita lavorativa per fare ciò che un giocatore da quattro soldi e mezzo analfabeta mette da parte in un anno, non vi pare assurdo?


Qualcuno obietterà che lo sportivo a 35 anni smette con il pallone; bene, allora paghiamo i suoi 10 anni di carriera quanto i 40 anni dell'operaio, quindi 80.000 euro all'anno. In questo modo, con un tetto fissato a livello mondiale, probabilmente tornerebbero di moda anche le "bandiere" delle squadre, non più sollecitate a cambiare casacca per meri fini economici, si potrebbero ridurre i costi di accesso agli stadi, sempre più tristemente deserti, e calerebbero i prezzi delle pay-tv. Inoltre, cosa ancora più importante, si tornerebbe a vivere il calcio come uno sport e non come un business, insegnando ai bambini quei valori che purtroppo fin da piccoli perdono a causa di un sistema profondamente malato. Fantascienza?

Vi lascio con questo video che riassume bene il mio pensiero. si tratta della canzone "Controcalcio" degli Statuto:




· 5 commenti
Read More......

6 luglio 2011

La Casta si tiene stretta le Province


La Casta e le Province, privilegi politici, tagli politica, PD, PDL, LEGA, IDV, Movimento 5 StelleForse hanno ragione Beppe Grillo ed il suo Movimento 5 Stelle, quando dicono che PDL (Popolo dela Libertà) e PDmenoelle (il Partito Democratico) sono la stessa cosa, con la Lega che si sta sempre più allineando a quelle posizioni. La prova l'abbiamo avuta ieri, quando alla Camera questi partiti hanno affossato la sacrosanta proposta di legge per abolire le Province, portata in aula da L'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro (proprio come avvenne tempo fa con le pensioni parlamentari).


Per la cronaca, Il PDL e la Lega hanno votato contro, mentre il PD si è astenuto, ovvero si è cagato sotto. Sarà un caso, ma questi due movimenti politici sono anche quelli che hanno la maggioranza dei presidenti di Provincia.
La cosa più fastidiosa è che tali partiti avevano sbandierato l'abolizione di questi enti nel loro programma elettorale, salvo poi rimangiarsi tutto, serrare le fila e dimostrarsi sempre di più una vergognosa "Casta", sempre pronta a vessare il cittadino e mai capace di ridursi certi scandalosi privilegi.

Ricordatevi di questo, la prossima volta che andrete a votare, e diffondete la notizia.


· 0 commenti
Read More......

4 luglio 2011

Valutare se acquistare un prodotto tecnologico o aspettare


Previsioni andamento prezzi tecnologia, tv, laptop, notebook, prezzo giusto oggetti elettronici, decidere se acquistareVi è mai capitato, al momento dell'acquisto di un prodotto tecnologico, di essere assaliti dal dubbio che il prezzo da pagare non sia congruo e che possa scendere da un momento all'altro?
Peggio ancora, vi è mai venuto il rimpianto qualche mese dopo, quando avete visto il vostro stesso prodotto in vendita ad un prezzo dimezzato rispetto a quanto lo avete pagato voi?
In effetti, con gli oggetti elettronici questo avviene in continuazione, a causa della veloce obsolescenza dei componenti e dello sviluppo di nuove tecnologie.


Per verificare lo "stato commerciale" di un certo oggetto, sia esso un televisore, un notebook o una macchina fotografica digitale, è nato Decide.com, un servizio che, inserendo un determinato modello, consiglia l'acquirente se rimandare un po' prevedendo che il prezzo cali, attendere un nuovo modello in uscita oppure comprare prima che il costo aumenti.


Queste previsioni si basano su un algoritmo che prende in considerazione milioni di dati ( i movimenti di prezzo) e 40 distinti fattori. Grazie a Decide, forse in futuro non avrete più rimpianti per un acquisto errato.


· 0 commenti
Read More......

1 luglio 2011

Mai più prodotti Samsung ?


Opinione prodotti Samsung, aggiornamento firmware e software tv SamsungNon sono solito fare articoli di questo tipo, ma è giusto che chi sbaglia paghi con una cattiva pubblicità, anche se proveniente da un semplice blog come questo.
Come si evince dal titolo, salvo sorprese posso definire conclusa la mia esperienza con i prodotti della Samsung, dopo un paio di esperienze negative su altrettanti prodotti acquistati.


La prima riguarda il cellulare modello U700, acquistato dalla mia ragazza intorno al 2007 per la modica cifra di 300 euro. Dopo soli 3-4 mesi, la cromatura ha cominciato a scrostarsi (cercate su Google "samsung u700 scrosta" e vedrete che il problema è comune a molti), mentre i pulsanti a sfioramento funzionavano a momenti. Nel complesso, un pessimo telefono.


La seconda esperienza è con il televisore Lcd 37" modello LE37M86BD, del quale sono abbastanza soddisfatto, ma su cui è sorto di recente un problema. Il firmware è giunto alla versione T-ST1DEU7-1000, mentre il software è arrivato alla versione T-BDXPDEU00-1018; attualmente sul mio TV è installata la versione T-BDXPDEU00-1015, che presenta un bug non indifferente per quanto riguarda la gestione del digitale terrestre, ovvero il numero massimo di 200 canali memorizzabili.

Fino a poco tempo fa, era possibile aggiornare il software gratuitamente on air tramite digitale terrestre, ma a quanto pare solo in quelle regioni dove era in corso lo switch-off del sistema televisivo analogico. Da alcuni mesi, invece, Samsung ha fatto eliminare l'aggiornamento on air: ho subito contattato il call center e mi è stato detto che chi non avesse avuto modo di installarlo, per risolvere il problema può solamente recarsi con il televisore sottobraccio in un centro autorizzato (pagando non meno di 30 euro), a meno che la garanzia non sia ancora valida (una presa in giro, perché il TV è del 2008 e la garanzia dura 24 mesi).

Con il passaggio definitivo al digitale terrestre, di recente si è aggiunta un'altra beffa: ho fatto un reset di fabbrica dato che non riuscivo a sintonizzare i canali Rai e il risultato è che il software è addirittura tornato alla versione T-BDXPDEU00-1013, che è ulteriormente peggiore in quanto i canali memorizzati scompaiono dai preferiti e le liste canali si duplicano arrivando a contare oltre 43 pagine con circa 25 canali ciascuna, praticamente ingestibile!

Aggiungo anche che le funzionalità del software sono molto limitate, tanto che per ordinare tutti i canali ci vuole qualche ora di lavoro e tanta pazienza, salvo perdere tutto in maniera random.


Il giorno 04.12.2011 ho deciso di scrivere questa lettera al servizio clienti Samsung:

Spett. Samsung,

la presente per segnalare che il mio tv lcd acquistato nel 2008 mod. LE37M87BD mostra evidenti lacune nel software tanto da pregiudicarne gravemente l'' utilizzo quotidiano.
Il televisore nasce con la versione software T-BDXPDEU00-1013, ma vi è stato nel 2009 un aggiornamento on air che ha portato lo stesso alla versione T-BDXPDEU00-1015. Da quel momento non è stato più possibile fare ulteriori upgrade per portarlo all''ultima ed attuale release T-BDXPDEU00-1018. Questo ha comportato numerosi problemi, a voi ben noti, per quanto riguarda la gestione dei canali memorizzati.
Con il passaggio recente e definitivo al digitale terrestre, ho dovuto fare un reset in quanto la canalizzazione Rai non era implementata (altro problema da voi conosciuto) e con grande sorpresa ho scoperto che il software a sua volta si è resettato alla versione originale T-BDXPDEU00-1013, ancora più instabile della T-BDXPDEU00-1015 in quanto fa sì che il televisore perda continuamente i canali preferiti memorizzati e duplichi all''infinito le pagine dei canali sintonizzati.

Chiedo pertanto un aggiornamento GRATUITO del software installato nel televisore presso uno dei vostri centri autorizzati, per ovviare a questi fastidiosissimi problemi che un grande marchio come il vostro dovrebbe provvedere a risolvere a proprie spese.

In caso contrario, oltre a farvi una pessima pubblicità, come è ovvio che sia, mi riservo la possibilità di adire le vie legali per tutelare i miei diritti di consumatore.

Grazie per l''attenzione

distinti saluti


Dopo un paio di giorni mi ha richiamato il Customer Service Samsung, dicendomi che purtroppo il televisore è fuori garanzia e che l'aggiornamento non può essere messo OTA (Over the Air) per fantomatici "problemi di spazio". Dovrei recarmi presso un centro assistenza e pagare a mie spese per risolvere un problema creato da loro.


E così, mentre Toyota, Nissan, Mazda o General Motors richiamano a loro spese milioni di autovetture per correggere una propria inefficienza, la Samsung offre un pessimo servizio post vendita, facendo gravare un evidente errore di programmazione sulle tasche dei propri (ex?) clienti, i quali avevano già speso la bellezza di 800-1000 euro per acquistare un prodotto di questa nota azienda coreana.


Spero che Samsung cambi politica verso il cliente finale, perché internet non dimentica e basta un niente per rovinarsi la reputazione costruita in molti anni di lavoro.
Da parte mia, in base alle suddette esperienze negative, vi consiglio di diffidare dei prodotti Samsung, perché alla resa dei conti il rischio di ritrovarsi con un problema risolvibile solo a vostre spese a quanto pare è più che una possibilità.


Chiunque volesse aggiungere qualcosa o replicare, può farlo nei commenti.
 --------------------------

AGGIORNAMENTO: potete trovare il nuovo software T-BDXPDEU00-1018 a questo indirizzo, poi seguite le procedure per l'installazione.


· 8 commenti
Read More......

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.