31 agosto 2011

Andre Agassi: Open, l'autobiografia


Andre Agassi Open pdf ita, libro, opinioni,  parrucchino, Steffi Graf, la storiaEra la fine degli anni '80 e sui campi da tennis faceva capolino un giovane con i capelli lunghi, l'orecchino ed un look stravagante. C'era perfino chi lo definì un punk con la racchetta destinato a sparire velocemente, ma Andre Agassi ha continuato la sua carriera per ben 21 anni, diventando uno dei più forti tennisti di tutti i tempi.

Vincitore di 8 Tornei Slam e di 60 titoli ATP, campione olimpico e di Coppa Davis con gli USA, è stato numero 1 nel ranking ATP per 101 settimane, una posizione raggiunta ben 3 volte a distanza di anni, e si è ritirato nel 2006.


E' uscita da qualche mese l'autobiografia di Agassi dal titolo "Open", che ho avuto il piacere di leggere e che considero uno dei migliori libri mai letti, pur non essendo un fanatico del tennis ma avendo seguito un po' negli anni i match e l'evoluzione di questo sport.
Proprio come indica il titolo, si tratta di un'autobiografia aperta e senza troppi peli sulla lingua: Agassi parla del suo difficile rapporto con il padre, con lo sport e con i suoi capelli, del suo dividersi tra la scuola e l'accademia di Nick Bollettieri, degli amici e tecnici che lo hanno sostenuto in questo lungo viaggio, dei rapporti sentimentali (Brooke Shields e Steffi Graf) culminati nei suoi due matrimoni, dell'ascesa, la caduta e la risalita, intervallate da errori, crisi, uso di droghe ed impegno totale nella beneficenza.
Ne viene fuori una lettura completamente diversa del personaggio spavaldo visto in tv e sui campi da gioco: un ragazzo fragile, ma anche con tanta volontà, un ribelle forzato che avrebbe desiderato una vita diversa, chiuso in un difficile rapporto in cui si alternavano un grande odio verso questo sport a sprazzi d'amore per la racchetta.


Per chi ha seguito o ricorda le gesta di questo grande tennista, è un libro che consiglio vivamente di leggere, così come di vedere l'ultima partita di Agassi.


· 0 commenti
Read More......

29 agosto 2011

Dieta Dukan: come funziona lo schema


Dieta Dukan schema, come funziona la dieta Dukan, ricette, menù, alimenti, controindicazioni, opinioniUn affezionato lettore del blog, Claudio, mi ha messo al corrente dell'esistenza della cosiddetta dieta Dukan, un regime alimentare elaborato dal medico francese Pierre Dukan, che permetterebbe di perdere velocemente peso.
Come tutte le diete, in rete si sprecano commenti entusiastici e critiche feroci: è efficace o no il metodo? Vediamo nel dettaglio come funziona la dieta Dukan.


Lo schema della dieta si suddivide in quattro fasi: attacco, crociera, consolidamento e stabilizzazione.

La prima fase, quella di attacco, dura da 3 a 10 giorni (a seconda del peso che si vuole perdere) ed è consentito mangiare esclusivamente alimenti altamente proteici (carne rossa e bianca, pollame, prosciutto senza grasso, uova, pesce, crostacei, latte magro, yogurt, ecc.). Non ci sono limitazioni né sulla quantità, né sulle combinazioni, né sugli orari.


Nella seconda fase, detta "di crociera", si deve continuare come nella fase di attacco ma aggiungendo al menù verdure e legumi come pomodori, cetrioli, ravanelli, asparagi, spinaci, porri, insalate, fagioli, cavoli e funghi. E' qui che verrà raggiunto il peso forma desiderato.


La terza fase è quella fondamentale, perché verrà consolidato il peso evitando di riprendere subito i Kg persi. La durata è di 10 giorni per ogni chilo perso, quindi se avrete perso 5 kg dovrà protrarsi per 50 giorni. In questo periodo si potranno aggiungere carboidrati (pasta e pane) e zuccheri, ma soltanto due volte a settimana, formaggi e della frutta. Un giorno alla settimana però deve essere dedicato esclusivamente alle proteine.


Nell'ultima fase, quella "di stabilizzazione" e che non ha limiti temporali, è consentito tornare ad un regime alimentare normale, salvo mantenere un giorno alla settimana mangiando solamente proteine.


Trattandosi di una dieta che, nella fase proteica, mette a dura prova i reni, è necessario bere sempre non meno di un litro e mezzo di acqua al giorno. Come sempre, però, il consiglio è quello di rivolgersi ad un medico per trovare la giusta soluzione caso per caso.


· 4 commenti
Read More......

26 agosto 2011

Chiedere il rimborso a Groupon


Come farsi rimborsare da Groupon, come chiedere il rimborso a Groupon e Groupalia, riavere soldi da Groupon, riaccredito couponUn po' di tempo fa mi è capitato di dover richiedere un rimborso a Groupon, in quanto purtroppo il fornitore non era in grado di soddisfare il servizio da me acquistato nei tempi desiderati (per la ricarica dell'aria condizionata dell'automobile l'officina mi aveva fissato un appuntamento tra 6 mesi, a dicembre, con la temperatura esterna a 5 gradi...).


Pertanto, il giorno successivo all'acquisto ho inviato una email all'indirizzo info@groupon.it, chiedendo il rimborso della cifra spesa e senza specificare i motivi del mio ripensamento.
Questo è il testo della missiva, il cui oggetto era "Richiesta rimborso coupon Nr. XXX/YYYY":

Buongiorno, con la presente sono a richiedere il rimborso del Codice Coupon Nr. XXX/YYYY.
Vi prego di riaccreditare i ZZZ euro sulla carta di credito e di informarmi dell'avvenuta operazione.


grazie

Nome Cognome


(Ovviamente voi dovrete inserire il vostro codice coupon, la cifra spesa ed il vostro nome).


Nel giro di pochi minuti ho ricevuto una prima email automatica dal Customer Care Groupon con scritto:

Gentile Cliente, Abbiamo ricevuto la sua richiesta di assistenza, Stiamo lavorando per rispondere alla sua email il prima possibile. Il suo codice identificativo per la richiesta è XYZ e potra´essere utilizzato per future comunicazioni. Augurandoci di risolvere il suo problema nel piu´breve tempo possibile, le porgiamo i nostri cordiali saluti. Lo staff di Groupon

Dopo un paio d'ore, ecco una nuova mail "umana" con la conferma del riaccredito:

Gentile Cliente, Grazie per aver contattato Groupon Italia. Con la presente le comunichiamo che è stato emesso in data odierna un rimborso nei suoi confronti per il valore di ZZZ €. Visualizzerà lo storno direttamente sulla carta di credito utilizzata per l'acquisto entro qualche giorno. Le consigliamo di informarsi direttamente presso il suo istituto bancario riguardo alle tempistiche di accredito che differiscono in base al proprio gestore di circuito. Cordiali saluti


In effetti, ho riavuto indietro i miei soldi in meno di 24 ore.
Se invece siete rimasti insoddisfatti di Groupon, qua potete iscrivervi a Groupalia, che spesso ha offerte anche migliori.


· 7 commenti
Read More......

23 agosto 2011

Come fare la granita siciliana in casa


Come preparare la granita siciliana in casa, ingredienti granita siciliana, fare in casa, granita siciliana ricetta e segretoEccomi tornato dalla vacanza in Sicilia, terra meravigliosa ricca di storia, mare e delizie per il palato.
Tra le varie specialità da assaporare, la granita vale il prezzo del viaggio: infatti quella siciliana non ha nulla a che vedere con la tipica granita che viene offerta nel centro e nord Italia, in quanto è molto più cremosa (tanto è vero che è degustata anche a colazione con la brioche), non presenta pezzi di giacchio e per farla si utilizzano frutta e prodotti freschi invece che il classico sciroppo.


Ovviamente, come tutte le specialità, la ricetta della vera granita siciliana è un mezzo segreto, tramandato da generazioni e con alcune variazioni; i gusti più ricorrenti sono limone, caffè, pistacchio, mandorle, gelsi, fragola, pesca.
Oggi viene prodotta con macchine industriali, pur rispettando la tradizione e la genuinità degli ingredienti, ma è possibile prepararla da soli in casa seguendo la ricetta, proprio come facevano 100 anni fa. In rete ho trovato molteplici versioni, cercherò dunque di riportare quelle più interessanti:


Metodo 1: prendere una bottiglia di plastica vuota che servirà per shakerare bene il preparato, versare un litro d'acqua e aggiungere 250 Gr. di zucchero, successivamente premere 2 limoni e passare il succo più volte in un colino affinché non restino i grumi dei limoni, versare il succo dentro l'acqua e successivamente lo zucchero.
importantissimo è shakerare ripetutamente fino a che lo zucchero non si sia sciolto del tutto, e riporre il tutto in freezer, ogni tanto dare una controllata e shakerare nuovamente fino a quando l'acqua non diventa granita.


Metodo 2: prendete 200 gr. di succo di limone, 400 gr. di zucchero semolato e 600 gr. di acqua minerale.
In una casseruola mettete l'acqua e lo zucchero, ponete sul fuoco a fiamma moderata, girando ogni tanto affinché lo zucchero si possa sciogliere, nel frattempo spremete il limone, quando l'acqua raggiunge l'ebollizione tenete sul fuoco ancora 2/3 minuti, dopo di che spegnete e aggiungete il succo di limone.
Lasciate raffreddare il tutto, versate in un recipiente da freezer, coprite e mettete in freezer; dopo qualche ora noterete che si sono formati i cristalli di ghiaccio mescolate e lasciatela in freezer. Quando vedrete che la granita è pronta, o la consumate subito o la versate nei bicchieri usa e getta che riporrete in freezer; basta tirarla fuori 10 minuti prima e gusterete una granita al limone buonissima.


Metodo 3: Per fare la granita al caffè, mettete in un pentolino 200 ml acqua, 150 g di zucchero e 6 tazzine di caffè. Portate il tutto a bollire, fate raffreddare e mettete il pentolino nel freezer. Basta dare una "rigirata" ogni mezz'ora, in modo da mantenere la soluzione omogenea (bisogna raschiare dalle pareti del recipiente il ghiaccio, che comunque, grazie allo zucchero si forma in cristalli, non in un unico blocco).


Metodo 4: prendere limoni, acqua e zucchero per creare la limonata e mettere il tutto all'interno di un pozzetto da gelataio o, in mancanza, in una pentola per spaghetti. mettere il pozzetto con la limonata all'interno di una bacinella di plastica. Tra la bacinella di plastica ed il pozzetto mettere del ghiaccio e tra il ghiaccio e la parte esterna del pozzetto mettere del sale. Girare il pozzetto sempre verso un senso e vi accorgerete che dopo un po si verrà a creare una patina di limonata sul fondo del pozzetto; rimuovete la patina con una paletta di legno per non rovinare il pozzetto lasciandola all'interno e continuate a far girare il pozzetto d'alluminio. Piano piano, otterrete quella buonissima e speciale sostanza chiamata granita.


Chi volesse dare la propria ricetta o aggiungere qualcosa, lasci un commento.


· 2 commenti
Read More......

16 agosto 2011

Libri scolastici open source gratuiti


Libri scuola opersource matematica C3, libri scolastici gratis da scaricare, testi scolastici online gratuiti, libri per docentiIl problema del caro-libri nella scuola torna ogni anno d'attualità: mi ricordo di code interminabili ai negozi di libri usati per accaparrarmi volumi di matematica ed italiano scontati del 30%, spesso in perfette condizioni, che a mia volta rivendevo l'anno successivo al 25% del prezzo di copertina. Un circolo virtuoso che consentiva di risparmiare diverse migliaia di lire dell'epoca.


Adesso, grazie ad internet, le cose stanno mutando. Non solo si scambiano libri online, ma iniziano a spuntare i primi libri scolastici open source, ovvero ebooks online completamente gratuiti e prodotti sotto licenza Creative Commons.
Scritti a più mani da professori di ruolo, questi libri non hanno nulla da invidiare a quelli delle case editrici che dominano il mercato, con la differenza sostanziale che sono a costo zero.

In rete per il momento ho trovato questi volumi di matematica:

  • Algebra 1 per la prima classe della scuola secondaria di secondo grado.
    Titolo: Matematica C3, Algebra 1
    ISBN: 978-88-96354-04-9 (prima edizione, anno 2010)
    ISBN: 978-88-96354-11-7 (seconda edizione, anno 2011)
    Editore: Matematicamente.it
  • Geometria Razionale per la prima classe della scuola secondaria di secondo grado.
    Titolo: Matematica C3, Geometria Razionale
    ISBN: 978-88-96354-09-4
    Editore: Matematicamente.it, anno 2011
  • Algebra 2 per la seconda classe della scuola secondaria di secondo grado.
    Titolo: Matematica C3, Algebra 2
    ISBN: 978-88-96354-10-0
    Editore: Matematicamente.it, anno 2011
Questi 3 libri sono per gli studenti delle scuole medie superiori e sono tutti scaricabili dal sito di Matematicamente.it. Altro materiale si può trovare su Wikibooks.org.


Inviterei tutti i docenti a prendere seriamente in considerazione l'adozione di questi testi, non solo per contrastare il potere delle case editrici ma anche per consentire un notevole risparmio di soldi agli studenti.
Se conoscete altri testi scolastici open source, segnalateli nei commenti.


· 0 commenti
Read More......

11 agosto 2011

La vita nell' antica Roma e nell' Impero


Per questa estate, avrei da consigliare due libri bellissimi per chi volesse approfondire la storia dell'Impero Romano senza trovarsi di fronte a dei noiosi trattati accademici.
Sto parlando di "Una giornata nell'antica Roma. Vita quotidiana, segreti e curiosità" e di "Impero. Viaggio nell'Impero di Roma seguendo una moneta", entrambi scritti da Alberto Angela, conduttore di trasmissioni tv come "Ulisse" e "Passaggio a Nord Ovest".


Questi volumi raccontano la vita quotidiana che si svolgeva 2000 anni fa a Roma e nelle sue Provincie, che assieme alla città eterna hanno costituito il più grande impero mai esistito. La narrazione in entrambi i volumi avviene seguendo l'ipotetico viaggio di una moneta (un sesterzio) che, passando di mano in mano, ci permette di conoscere più da vicino personaggi, luoghi, idee, usi e costumi degli antichi romani, un popolo che ha anticipato i tempi di quasi 2 millenni e la cui esistenza è testimoniata in tutto ciò che oggi ci circonda: arte, giurisprudenza, lingua, vizi e virtù.


E' incredibile quello che furono in grado di realizzare i Romani con le conoscenze e gli strumenti dell'epoca, mentre Alberto Angela è eccezionale nel rendere interessante la materia storica e nel descrivere con leggerezza, quasi come fosse un romanzo, delle situazioni immaginarie di vita quotidiana, assolutamente attendibili, però, in quanto basate su reperti archeologici, pitture o mosaici reali.




· 3 commenti
Read More......

7 agosto 2011

Risparmiare su Hotel, Alberghi e Bed and Breakfast


Come risparmiare su prenotazioni hotel, alberghi, B&B, comparazione offerte hotels, sconti, trovare migliori prezzi alberghiPer organizzare il viaggio e le vacanze di questa estate, per la prima volta ho utilizzato il servizio di "richiesta disponibilità" di Bed-and-Breakfast.it. Devo dire che ero partito un po' scettico: questo perché, trattandosi quasi sempre di sistemazioni a conduzione familiare, ritenevo che il rapporto dei gestori con la tecnologia fosse allo stadio semi-primitivo.

Devo ammettere invece che mi sono sbagliato: dopo aver inviato le richieste per la disponibilità di una camera nel periodo e nel luogo di nostro interesse (compilando un piccolo form una sola volta), in meno di mezza giornata ho ricevuto nella mia casella email decine di risposte dai proprietari degli alloggi e questo ci ha dato modo di scegliere e prenotare la sistemazione migliore (nella richiesta avevo anche indicato il prezzo massimo che eravamo disposti a spendere per camera a notte, cosa che consiglio di fare).


Altro sito di cui mi sono avvalso è stato Trivago.it, forse incuriosito dalla pubblicità televisiva. In effetti il servizio funziona bene: cerca e compara gli hotel secondo le nostre esigenze, mostrandoci il costo di prenotazione delle strutture per ciascun sito.
Grazie ad esso, abbiamo preso una camera doppia a 54 euro (su Lastminute.it) che costava 70 euro in tutti gli altri siti (Venere, Hotels, Booking, ecc.).


Per chi volesse crearsi una vacanza da solo, consiglio comunque di leggersi anche il post su come organizzare un viaggio low cost.


· 0 commenti
Read More......

3 agosto 2011

Bere acqua fa dimagrire? Ecco la verità


Bere acqua fa dimagrire, acqua fa bene, perdere peso con acqua, fa ingrassareQuante volte abbiamo visto la nostra collega con la bottiglia da un litro sulla scrivania, convinta di poter dimagrire semplicemente bevendo?
In realtà, l'acqua non aiuta a bruciare calorie né aumenta il metabolismo, a differenza di altre sostanza come tè, caffè o aceto di mele. Come mai allora si è creato questo mito tra coloro che vogliono perdere peso?


In effetti, bere molta acqua durante il giorno porta altri vantaggi, utili se si sta cercando di dimagrire. Vediamo quali:

  • Si eliminano dalla dieta succhi, bevande gassate o alcool, ricchi di calorie
  • Si eliminano le tossine dal corpo
  • Si migliorano le prestazioni sportive
  • Si idrata la pelle, evitando le rughe
  • Bevendo prima dei pasti, si dà un senso di sazietà allo stomaco e quindi si mangia meno

Il consiglio è dunque di bere in abbondanza, evitando però di esagerare durante i pasti perché questo comporterebbe un'eccessiva diluizione dei succhi gastrici, con un conseguente rallentamento della digestione.


· 0 commenti
Read More......

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.