30 settembre 2011

Salto di 30 metri con il kayak - Video


Alcuni anni fa mi recai con gli amici al parco acquatico CanevaWorld, che si trova in provincia di Verona. Tra le decine di scivoli ed attrazioni, ce n'è uno particolarmente adrenalinico: due persone sopra ad un canotto a forma di otto (8) vengono fatte scivolare sull'acqua quasi in verticale da un altezza di 4-5 metri, prendendo una tale velocità da superare agevolmente una successiva cunetta e arrivando sparati fino in fondo ad un rettilineo. Davvero emozionante.


Dopo aver visto questo video, però, non oso immaginare cosa abbia provato sulla propria pelle Jesse Coombs, un canoista che si è fatto immortalare dalle videocamere mentre salta nel vuoto di una cascata alta circa 30 metri, la Abiqua Falls, in Oregon (USA). Mai nessuno prima di lui era riuscito ad affrontare con un kayak questo muro d'acqua senza riportare un infortunio. Lui invece ne è uscito senza un graffio:




· 0 commenti
Read More......

28 settembre 2011

Come trovare offerte per voli Ryanair


Trovare offerte Ryanair, promozioni voli Ryanair e Wizzair, motore ricerca RyanairQuante volte siamo impazziti alle ricerca di voli low cost per trovare la combinazione migliore di andata e ritorno e spendere il meno possibile?


Grazie a The Passenger vengo a conoscenza di un tool gratuito che permette di trovare rapidamente tra le migliaia di offerte delle compagnie aeree low cost Ryanair e Wizz Air.

Il sito si chiama RyanMonth e grazie ad esso potremmo fare ricerche per mese o limitarci ai soli voli in promozione senza tasse e/o con il check in gratuito.

Se siete viaggiatori low cost, è un servizio da aggiungere assolutamente tra i vostri preferiti.


· 1 commenti
Read More......

26 settembre 2011

Sondaggio: ti ridurresti lo stipendio in cambio di più tempo libero ?


Ma chi l'ha detto che "il lavoro nobilita l'uomo"? Potrebbe anche assere un'affermazione vera, ma lo è ancor di più il fatto che "di riposo non è mai morto nessuno".

Dove sta scritto che si debba lavorare 36, 40 o 50 ore a settimana? Ho sempre sostenuto che 30 ore in 7 giorni sarebbero un giusto compromesso tra lavoro, tempo libero e stipendio. Quattro giorni di lavoro e tre di svago e/o riposo. Oggi invece ci riduciamo a condensare quasi tutti gli impegni nel fine settimana per mancanza di tempo, oppure a "rubare" un paio d'ore prima o dopo cena da dedicare alle nostre passioni, ma con il rischio che diventino più uno stress che un vero piacere.


Detto questo, attraverso un sondaggio, vorrei chiedervi: sareste disposti a ridurvi lo stipendio del 10% (circa 100-200 euro in meno al mese) in cambio di una diminuzione di orario del 20% (lavorare 4 giorni alla settimana invece di 5, quindi più tempo libero) ?

Se possibile, diffondete il sondaggio su Facebook tra i vostri amici, sono curioso del risultato. La domanda è aperta sia ai dipendenti che ai liberi professionisti e sarebbe gradito aggiungere un breve commento al post spiegando le vostre motivazioni:




· 4 commenti
Read More......

22 settembre 2011

Parodia Berlusconi He-Man - Video divertente


Basta fare un giro su Youtube per scoprire centinaia di video parodie con al centro la politica italiana ed anche qui, come nella realtà, il protagonista indiscusso è il nostro premier Silvio Berlusconi.


Uno dei video più belli che ho trovato è la riedizione della sigla di He-Man e i Dominatori dell'Universo, un cartone animato uscito nel 1981 che spopolò in Italia grazie anche ai Masters, giocattoli messi in vendita dalla Mattel tra i quali molti ricorderanno, oltre a He-Man, Skeletor, Sorceress, Man at Arm e Orko. Godetevelo perché è una delle parodie meglio riuscite, tutta da ridere:




· 0 commenti
Read More......

21 settembre 2011

Divani a Firenze, il mio suggerimento


Offerte divani Firenze, dove comprare divani e poltrone a Firenze, fabbrica divaniPremesso che non sono stato pagato per questo articolo né che ho rapporti di amicizia o finanziari con l'azienda in questione, oggi voglio parlarvi del mio ultimo acquisto in materia di arredamento, ovvero il divano per il salotto di casa.


Abbiamo girato per mesi a Firenze e dintorni tra le varie catene di negozi pubblicizzate in televisione (Chateau d'Ax, Poltrone e Sofà, Divani e Divani, Mondo Convenienza, Mercatone Uno, ecc.), siamo stati all'Ikea, infine nell'area industriale di Quarrata (PT): tanta scelta, ma nulla di veramente soddisfacente con un budget massimo di spesa di 2.000 euro.
Le promozioni sembravano tutte interessanti, ma al momento dei preventivi ci si accorgeva che il prezzo lievitava per piccole modifiche richieste o per il ritiro del divano usato ed i tempi di consegna erano stimati in 2-3 mesi. Inoltre, molte offerte erano relative a divani non sfoderabili o con design ormai vecchiotti, mentre le opinioni su internet e di amici raccontano di clamorosi disservizi in fase di consegna e scarsa qualità dei tessuti a distanza di pochi mesi dall'acquisto.


A questo punto ci siamo rivolti alla ditta Erresse di Campi Bisenzio (Firenze), un'azienda a conduzione familiare che produce divani da 40 anni (mi ricordo ancora la pubblicità in tv quando avevo 10 anni) e che ha la fabbrica proprio accanto all'area esposizione.
Hanno un'ampia scelta di divani e poltrone sia con design classico che moderno, in pelle ed in tessuto, con tutti i colori possibili a disposizione. La struttura è molto solida, così come la seduta, a differenza di altri negozi dove affondi nella gommapiuma appena ti ci siedi.
I tempi di consegna sono di circa 3 settimane, il trasporto è compreso nel prezzo, così come il ritiro del vecchio divano. Anche mia madre ha comprato da loro 4 anni fa e l'oggetto è ancora perfetto, senza alcun cedimento.


Veniamo al costo finale: abbiamo preso 2 divani, uno da 3 posti (2 metri) ed uno da 2 posti (1,5 mt) completamente sfoderabili in tessuto microfibra tipo alcantara, facendo anche fare alcune modifiche (ribassamento dei braccioli, cambio dei piedini). Ci hanno anche regalato 4 cuscini, sempre rivestiti in microfibra, e portato via il divano usato. Il tutto per 1.750 euro, cifra più che onesta per una coppia di divani indubbiamente di qualità. Aggiungiamo anche il vantaggio che qualunque problema dovesse presentarsi (rifacimento del rivestimento, rottura della struttura) sapete a chi rivolgervi, senza intermediari.
I due oggetti ci sono stati consegnati in 15 giorni e, a detta di chi li ha già visti, fanno un'ottima figura nel salotto, oltre ad essere molto comodi.


Nei suddetti negozi in franchising, invece, per una coppia di divani di dimensioni analoghe ci era stato chiesto circa 1.550 euro (prezzo in offerta al 50% sul listino), ma erano non sfoderabili, 3 mesi di consegna e qualità discutibile.

Se cercate un divano a Firenze e Provincia, io un salto alla Erresse ve lo consiglio. Magari spenderete qualche centinaio di euro in più, ma la durata e la qualità saranno senza dubbio superiori.


· 0 commenti
Read More......

19 settembre 2011

Il povero Castelli e il senso marxiano


Ascoltate le parole dell'onorevole (?) Roberto Castelli pronunciate venerdì scorso in tv a "Piazzapulita" e poi domandatevi se questa classe politica sia in grado di governare un paese come l'Italia, sempre più in declino grazie alle scelte di questi signori.


Ma forse abbiamo capito male: Castelli non ha detto "sono povero in senso marxiano" ma più probabilmente "in senso marziano", perché questa gente pare davvero vivere su Marte. E se così non fosse, verrebbe voglia di mandarceli con un razzo interplanetario senza biglietto di ritorno.




· 0 commenti
Read More......

16 settembre 2011

Errori calcistici e goal sbagliati - Video


Se l'errore di Goran Pandev (traversa a porta completamente vuota) durante Cesena-Napoli di domenica scorsa vi è sembrato clamoroso ed irripetibile, vi invito a dare uno sguardo a questo video, una ricca carrellata di svarioni calcistici e goal sbagliati da far rizzare i capelli:




· 0 commenti
Read More......

14 settembre 2011

Ebay Deals sfida Groupon


Deals Ebay Italia, come funziona Ebay Deals, affari del giorno su Ebay Daily DealsC'era da aspettarselo, dato il successo mondiale ottenuto da Groupon e dai suoi omologhi. Dal 6 ottobre 2011 anche Ebay entrerà nel business delle offerte scontate a tempo, con il sito Ebay Deals.


Già da qualche anno il più famoso sito di aste online sta cambiando pelle, se è vero che oramai il 96% delle inserzioni è del tipo "Compralo Subito", ovvero a prezzo fisso, e solo il 4% di esse è stabilito con un'asta; inoltre, il 90% degli annunci riguarda prodotti nuovi. Logico quindi il tentativo di entrare nel mondo delle offerte "mordi e fuggi", con sconti che andranno tra il 15% ed il 40% e riguarderanno prevalentemente abbigliamento, prodotti elettronici ed accessori.


Presto sapremo più nel dettaglio come funzionerà anche qua in Italia, ma intanto possiamo toglierci la curiosità andando a spulciare la versione americana già operativa su Deals.ebay.com.
Per i più smaliziati, consiglio il link per trovare aste nascoste su Ebay.


· 0 commenti
Read More......

13 settembre 2011

La polizia si incazza (con la Casta)


Polizia e forze dell'ordine contro la Casta e i politici, la polizia si incazzaCome disse il mitico ragionier Ugo Fantozzi, "all'alba del terzo giorno la polizia si incazzò davvero". Giustamente, aggiungo io. Il 14 Agosto 2011 il Coisp (Coordinamento per l'Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia) ha diramato il seguente comunicato, rivolto al Presidente del Consiglio Berlusconi ed al ministro Maroni, che riporto integralmente qua sotto:


OGGETTO: I poliziotti esigono di poter usufruire dei buoni pasto da 7 euro al ristorante presso il Senato della Repubblica o presso Palazzo Montecitorio.

Dai principali organi di stampa nazionali apprendiamo che presso il ristorante del Senato è possibile consumare le “lamelle di spigola con radicchio e mandorle” a soli 3 euro e 34 centesimi, che le “penne all’arrabbiata” costano euro 1,60, che un filetto alla griglia costa 5,23 euro e che una “fetta di crostata” vale 1,74 euro. Una domanda allora sorge spontanea, egregio signor Presidente del Consiglio e signor Ministro: se ad un Senatore bastano poco più di tre euro per consumare un primo ed un secondo, perché mai deve guadagnare circa 14mila euro al mese? Senza pensare ai viaggi gratis in aereo ed in treno, al fatto che non paga l’autostrada, che può vestirsi nelle migliori boutiques della capitale usufruendo dello “sconto Parlamento”, che gode di copertura sanitaria totale estesa anche ai familiari e conviventi, che non paga i biglietti del cinema o dello stadio e chi più ne ha più ne metta.

I poliziotti invece guadagnano mediamente 1500 euro al mese, che raggiungono
faticosamente includendovi l’indennità di servizio esterno, i turni festivi e notturni e qualche ora di lavoro straordinario, quando viene pagata; quasi nessuno gode del privilegio della seconda casa, o meglio ancora di qualcuno che gli paghi, per anni, il mutuo della prima senza accorgersene; paga il biglietto del treno e dell’aereo, il pedaggio autostradale, l’entrata al cinema e allo stadio, il ticket sanitario per se stesso e per i suoi familiari e si veste come può e dove può, facendo i conti al centesimo “per far passare la nottata”. Ha però diritto ad un buono pasto di euro 7 che bastano a malapena a coprire la consumazione di un panino imbottito, accompagnato da una bibita e da un caffè, in quanto per le lamelle di spigola con radicchio e mandorle deve spendere almeno 22 euro, con la conseguenza che i 19 euro di differenza tra quanto pagato da un Senatore ed il corrente prezzo di mercato della spigola viene pagato dai contribuenti, poliziotti inclusi.

Come giustamente osservato da qualche bravo opinionista, un pranzo completo di un parlamentare costa 10 euro, mentre ad un comune mortale 50. La differenza di 40 euro è tutta a carico dei cittadini lavoratori e contribuenti e poiché la casta è rappresentata da poco meno di mille persone che consumano due pasti al giorno, ovvero 60 al mese, l’aggravio prandiale sulle casse dello Stato e quindi dei cittadini tutti, ammonta a ben 29 milioni e duecentomila euro.

Roba da repubblica delle banane
,
con la r minuscola e con le banane andate a male. E pensare che l’ultimo aumento concesso alle Forze dell’Ordine è stato di appena 20 euro lordi mensili. E poiché a Roma la consumazione dei pasti per i poliziotti è diventata logisticamente ed economicamente difficile, si esige di poter usufruire dei ristoranti di Palazzo Montecitorio e di Palazzo Madama durante la pausa pranzo ed anche fuori servizio, e si pretende di pagare con il buono pasto da 7 euro.

La misura è colma poiché guadagnare 14mila euro al mese e pagare un luculliano pranzo completo al prezzo di otto euro, prepara le rivolte del pane, accende gli animi, e legittima lo strepitus fori, nonché il disprezzo per la classe politica e per questo Governo che ci ha preso per i fondelli per ben tre anni. Cosa devono fare i poliziotti che guadagnano 1500 euro (quelli che ci arrivano) e che hanno in tasca qualche buono da 7 euro?

Viene voglia di venire sotto Palazzo Madama e Montecitorio
, magari il giorno di
ferragosto, e spararvici all’interno i nuovi lacrimogeni in dotazione così si coglierebbero due piccioni con una fava, ovvero si otterrebbe lo sgombero immediato di certi ristoranti da politici mediocri e si testerebbero su quest’ultimi gli effetti dei nuovi artifici lacrimogeni in dotazione alle forze di Polizia, la cui lesività nonostante le numerose interpellanze parlamentari, è sempre stata tenuta nascosta da Lor Signori. Che si fa, signor Presidente e signor Ministro? Veniamo a spendere il nostro buono pasto di 7 euro presso i ristoranti di Camera e Senato??

In attesa di cortese urgente riscontro, l’occasione è gradita per inviare i più Cordiali
Saluti.
La Segreteria Nazionale del COISP


Un comunicato dai toni molto pesanti, così come l'aria che si respira intorno alla "casta". Ma come non dare loro ragione? Fortunatamente, la polizia incazzata deve aver messo qualche brivido dietro la schiena ai signori parlamentari, se è vero che dal 6 settembre i prezzi del ristorante del Senato sono stati quasi allineati a quelli di un qualunque esercizio commerciale di pari livello (vedi articolo).

Finalmente chi vorrà la bistecca di manzo dovrà sborsare 16,5 euro, invece dei 3 euro precedenti, senza gravare più, almeno per quanto riguarda il cibo, sui cittadini italiani. Scommettiamo che questi signori da 14.000 euro al mese ridurranno la loro presenza ai tavoli del ristorante?

P.S. Per la cronaca, il film "La polizia si incazza" non è mai esistito.


· 3 commenti
Read More......

7 settembre 2011

Fare soldi creando musica e jingles su Audiodraft


Fare soldi con la musica, guadagnare contest online audioDopo avervi segnalato tempo fa come guadagnare soldi online inventando slogan su Bootb (per i creativi pubblicitari), questa volta mi rivolgo ai suonatori e ai creatori di musica suggerendo di dare un'occhiata ad Audiodraft.com, un vero punto di incontro tra produttori e clienti.


Anche in questo caso, per vincere i soldi messi in palio è necessario partecipare ad un contest online, della durate di alcuni giorni, in cui è spiegato dettagliatamente cosa vuole il richiedente.
Le proprie composizioni vanno poi inserite in formato wav o mp3 in modo che un'apposita giuria possa valutarle e selezionarle.
I premi sono molto interessanti, con punte di 2.500$ e 10.000$: in particolare, adesso la Nokia sta cercando qualcuno che dia una rinfrescata musicale all'inconfondibile e famosissimo jingle della casa finlandese.
Inserisci link


· 3 commenti
Read More......

Come fare la spesa intelligente risparmiando


Come fare la spesa risparmiando, come fare la spesa settimanale al supermercato, fare la spesa intelligente e risparmiare, trucchi e consigliA molti potrà sembrare talmente ovvio e banale che non vale la pena perdere tempo a scrivere un articolo, ma in verità ho scoperto che un'elevata percentuale di persone, quando vaga per il supermercato con il carrello in mano, non usa il cervello.

Non avere un metodo razionale negli acquisti comporta un aumento dei costi, a parità di qualità dei prodotti, di circa un 20-30%, che tradotti per una famiglia di 3-4 persone significano alla fine dell'anno ritrovarsi con 1.500-2.000 euro in meno sul conto, magari proprio quella cifra che sarebbe servita per andare in vacanza.


Vediamo quali sono le 10 semplici regole da seguire per risparmiare sulla spesa al supermarket:

  1. Evitare di andare al supermercato a stomaco vuoto, perché la fame vi porterà ad acquistare molti più prodotti
  2. Comprare solo l'essenziale per quanto riguarda i cibi freschi e non comportarsi come se la carestia fosse imminente: si stima che ogni anno ciascuna famiglia butti nella spazzatura quasi 500 euro di alimenti
  3. Evitare di rifornirsi presso un'unica catena di supermercati, perché è noto che a fronte di prodotti in offerta (che fungono da specchietto per le allodole) vengono aumentati i prezzi di altri prodotti e ciò comporta un annullamento del risparmio
  4. Aumentare il proprio campo visivo: i prodotti più costosi e di marca sono posizionati all'altezza dei vostri occhi, mentre quelli più economici di solito si trovano in basso ed occorre chinarsi
  5. Non scegliere prodotti di marca a priori: ricordatevi che la pubblicità si paga molto cara sul costo finale. Addirittura capita che lo stesso stabilimento produca un alimento sia per la grande marca che per il marchio del supermercato, ovviamente con prezzi ben diversi ma con la medesima qualità
  6. Acquistare tendenzialmente solo prodotti in offerta, consultando preventivamente il volantino, dove sia ben evidenziato lo sconto (almeno il 20%) e non solamente la dicitura generica "promozione"
  7. Comparare il prezzo al chilo o al litro, perché le differenti confezioni possono trarre in inganno
  8. Fare scorta dei prodotti non deperibili e a lunga durata quando lo sconto è di almeno il 50%: tra questi ci sono detersivi, prodotti di bellezza e cura della persona, pasta, prodotti in scatola (pomodori, legumi, tonno, frutta sciroppata, ecc.), olio
  9. Surgelare gli alimenti freschi comprati in eccesso o in offerta, come ad esempio pane, carne, pesce
  10. Fare le tessere fedeltà, che permettono di usufruire di promozioni speciali riservate e di convertire i punti in soldi da scalare sulla spesa

Se conoscete altri trucchi e avete consigli da dare, lasciate un commento.


· 3 commenti
Read More......

6 settembre 2011

Codice monouso per Hotmail, come funziona


Password monouso Windows Hotmail, Come usare il codice monouso di HotmailCome sappiamo, la sicurezza sul web non è mai troppa: collegarsi con il computer o il palmare a hotspot gratuiti o a reti wi-fi libere può essere molto comodo, ma allo stesso tempo pericoloso. Infatti, i nostri dati di accesso a email, banca o altro potrebbero essere intercettati da qualche malintenzionato, pronto ad utilizzarli a proprio vantaggio.


Se però avete un indirizzo di posta elettronica con Hotmail, questo pericolo dovrebbe essere scongiurato: basta infatti registrare il proprio numero di cellulare nel profilo per ottenere, all'occorrenza, una password monouso da utilizzare per accedere alla email da reti pubbliche.


Come funziona? Quando si fa il login, invece di inserire Windows Live ID e password si clicca su "Ottieni un codice monouso con cui accedere". A questo punto verrà chiesto di inserire la propria email e il numero di cellulare, che ovviamente dovrà essere lo stesso che avevamo registrato.
In pochi secondi riceveremo gratuitamente sul telefonino una password da utilizzare una sola volta per accedere alla posta, alternativa a quella che utilizziamo di solito, e che andremo ad inserire insieme al nostro abituale Windows Live ID.
Questa funzione è utilizzabile per qualunque servizio Windows Live, quindi anche Msn e Messenger.


· 0 commenti
Read More......

2 settembre 2011

In Italia manca davvero il lavoro ?


Lavori più richiesti in Italia 2011, professioni più pagate, stipendi, laureaSi dice che in Italia manchi il lavoro, ma siamo proprio sicuri? Forse sarebbe più corretto dire che manca il lavoro che avremmo sognato di fare o che non ci sono opportunità nei settori inerenti i nostri studi universitari.
I giovani di oggi vorrebbero tutti diventare avvocati, medici, ingegneri aerospaziali o entrare nella pubblica amministrazione, salvo poi scontrarsi con la dura realtà e scoprire che la concorrenza è agguerritissima e le richieste scarseggiano sempre di più, così come gli stipendi sempre più magri.


In realtà, il lavoro c'è, ed anche ben remunerato. In Abruzzo, notizia di due giorni fa, si cercano disperatamente almeno cento panettieri, ma quasi nessuno risponde all'appello, neanche gli extracomunitari (con tutto il rispetto per quest'ultimi). La paga? Si parte con 2.500 euro netti al mese, arrivando facilmente a 3.000. Certo, gli orari di lavoro non sono comodi: da mezzanotte alle otto di mattina, ma sono esattamente le ore che si passano dietro ad una scrivania. In quanti, tra i giovani, possono dire di guadagnare cifre del genere?


Probabilmente si ritiene di fare un passo indietro, dal punto di vista culturale, nel fare certi tipi di professioni, perché oggi l'immagine è tutto; paradossalmente vale più avere una laurea impolverata nel cassetto ed essere disoccupati che avere la terza media con un lavoro dignitoso e sicuro.
Ricordatevi invece che è stato dimostrato come il lavoro manuale renda più felici e che queste stesse considerazioni le avevo fatte meno di un anno fa, parlando delle professioni più richieste in Italia. Concludo con una battuta, dicendo che, indubbiamente, in Italia il fornaio è l'unico sicuro di portare a casa la pagnotta!


· 2 commenti
Read More......

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.