31 gennaio 2012

Attivita' da fare in casa con i bambini - Libro gratis


Attività in casa per bambini, giochi in casa, intrattenere bambiniChi ha dei bambini (non è il mio caso) sa molto bene che riuscire a intrattenere i pargoli, specialmente durante i lunghi pomeriggi invernali o nel fine settimana, è un lavoro assai difficile. Per questo motivo quasi sempre si affida questo ingrato compito alla televisione ed in particolare ai cartoni animati, pur sapendo che, come tutte le cose, un'eccessiva esposizione dei figli davanti al piccolo schermo non è certo positiva sia per il fisico che per il cervello.


Ecco dunque, per quei genitori più volenterosi ma a corto di idee, ma anche per le babysitter disperate alla canna del gas, un libro digitale in pdf (in inglese) con l'elenco di 100 attività da svolgere in casa con i bambini, ovviamente televisione esclusa.

Per scaricare il libro, dovete andare sulla pagina Facebook, cliccare su "mi piace" per diventare fan e scaricare il Free Ebook. Per chi con l'inglese avesse litigato da piccolo, ecco un comodo traduttore online.


· 0 commenti
Read More......

27 gennaio 2012

Lo spot della nuova Panda 2012 - Video


Fa discutere in rete lo spot televisivo della nuova Fiat Panda: c'è chi si riconosce appieno nel messaggio, che punta sull'identità, sull'orgoglio e sul carattere italiano, e chi critica aspramente la pubblicità, per il fatto che anche Fiat, come tutte le altre case automobilistiche, ha spesso delocalizzato la produzione in altri paesi dove la manodopera ha un costo minore, lasciando a casa gli operai italiani. Della serie, predica bene e razzola male.


Quel che è certo è che la nuova Panda verrà prodotta in Italia, nello stabilimento di Pomigliano d'Arco. Sulla qualità della vettura, come al solito decideranno il mercato ed i consumatori.
A me lo spot è piaciuto molto: un emozionante mix di immagini, parole e musica che non mi ha lasciato indifferente (anche se di fatto è una scopiazzatura dello spot americano della Jeep). Probabilmente la Fiat ha deciso di puntare maggiormente sul cuore degli italiani, essendo meno competitiva su altri fronti.

Per la cronaca, la musica è stata composta da Flavio Ibba e prodotta dalla Red Rose Production.




· 1 commenti
Read More......

25 gennaio 2012

La benzina sale, il traffico scende


Prezzi della benzina, costi, traffico, statisticaI prezzi della benzina e del gasolio hanno raggiunto picchi mai visti, avvicinandosi a quasi 2 euro al litro. Tutto questo ha un effetto immediato sul nostro portafoglio, sia direttamente (spendiamo di più a parità di carburante immesso nel serbatoio) che indirettamente (gli alimentari ed altri beni di consumo costano di più per l'aggravio dei costi di trasporto).


Tempo fa scrissi un articolo su come risparmiare benzina adottando semplici regole di guida e mettendo in pratica alcuni consigli; se invece state pensando di cambiare automobile, vi consiglio di valutare il passaggio al gas o al metano calcolando il risparmio potenziale.


A parte questo, l'aumento del costo del carburante ha anche un effetto positivo: ci sono meno autovetture in giro. L'avete notato anche voi? Non parliamo di una grande diminuzione, ma a mio avviso almeno un 10-20% di cittadini sta rinunciando a prendere l'automobile per i piccoli spostamenti in città, preferendo mezzi pubblici, bicicletta o il "cavallo di San Francesco".
Se la mia osservazione fosse corretta, personalmente sarei disposto a pagare anche 2 euro al litro per benzina e gasolio in cambio di un traffico più snello e una qualità dell'aria leggermente migliore. Voi che ne pensate?


· 2 commenti
Read More......

24 gennaio 2012

Il meglio di Kazzenger - Video divertente


Uno dei personaggi meglio riusciti del comico Maurizio Crozza è sicuramente l'imitazione di Roberto Giacobbo, conduttore del programma tv "Voyager", con la sua irriverente parodia "Kazzenger".

Ecco un video con una selezione delle migliori battute e delle frasi più divertenti andate in onda quest'anno all'interno di "Italialand - Nuove attrazioni". Buon divertimento!




· 2 commenti
Read More......

20 gennaio 2012

Come funziona l' ESP sulle automobili


Dal 1 gennaio 2012 l'ESP, ovvero il sistema di controllo elettronico della stabilità, diventerà obbligatorio sulle autovetture in vendita, anche se con qualche eccezione per quanto riguarda le macchine omologate prima di novembre 2011 (vedi articolo di Omniauto) . Da novembre 2014, invece, tutte le auto immatricolate dovranno avere per legge l'ESP.


La come funziona esattamente l'ESP e come riesce a proteggerci alla guida?
In questi due video, uno teorico e l'altro pratico, vediamo quali contromisure vengono prese dal sistema in caso di sterzata improvvisa del veicolo e cosa succede alle autovetture sprovviste di questo intelligente sistema di protezione:







· 0 commenti
Read More......

18 gennaio 2012

Come riparare una cerniera lampo rotta


Vi è mai capitato di non poter più utilizzare un giubbotto, un paio di stivali, un maglione, un portafoglio, una borsa, un qualunque altro capo di abbigliamento semplicemente perché aveva la cerniera lampo rotta?

Molte volte basta veramente poco per sbloccare, sostituire o aggiustare una chiusura zip non più funzionante o una cerniera lampo che si apre, è necessaria solo un po' di pazienza. Questo video ci spiega molto bene come fare:




· 14 commenti
Read More......

17 gennaio 2012

Come migliorare la pronuncia inglese


Come migliorare pronuncia inglese, esercitare, imparare pronuncia ingleseDiciamo la verità: per molti di noi la pronuncia della lingua inglese è un vero tallone d'Achille. Potremmo anche sapere la grammatica a menadito, ma senza un'adeguata dizione non riusciremo mai a farci comprendere dagli altri.


Per esercitare la pronuncia dell'inglese ed imparare ad emettere la corretta intonazione di certe parole, ecco un paio di siti web che ci possono aiutare a migliorare:


Nel primo servizio, basta inserire la parola da ricercare e cliccare "Submit" oppure scorrere il vocabolario premendo "Browse" e selezionare ciò che ci interessa. Quando il termine sarà di colore rosa, basterà posizionarsi sopra con il mouse per ascoltare la giusta pronuncia.
Il secondo sito, invece, è incentrato più sulle frasi e la costruzione grammaticale. Anche qua è sufficiente spostare il cursore sopra la parte colorata di rosa per sentirla in un inglese perfetto.


· 0 commenti
Read More......

16 gennaio 2012

Hotel in Cina costruito in 15 giorni - Video


Mentre noi in Italia ci stiamo ancora leccando le ferite per i terremoti e le catastrofi naturali che hanno distrutto abitazioni e paesaggi, i cinesi invece non perdono tempo e ci dimostrano che è possibile costruire un hotel di 30 piani e di 17.000 metri quadrati in soli 15 giorni.


Oddio, in verità sarebbe più giusto dire "assemblare", perché di fatto l'edificio è formato da tante parti prefabbricate e messe insieme a tempo di record dall'azienda Broad Group, come fosse una costruzione della Lego.
La cosa più incredibile è che questo hotel è in grado di resistere a scosse di terremoto di magnitudo 9, consente un risparmio energetico 5 volte superiore alla media ed ha un sistema di filtraggio dell'aria che la rende 20 volte più pura.

Guardatevi il video accelerato, perché è veramente incredibile. Mi sa che forse questa volta siamo noi che abbiamo qualcosa da imparare dai cinesi:




· 0 commenti
Read More......

13 gennaio 2012

Dipende solo dalla tua mente


Ecco uno di quei racconti che piacciono tanto ad Osho, il cui fine come al solito è quello di farci capire come tutti i nostri stati d'animo dipendano soltanto da noi, dalla nostra mente e dai condizionamenti che essa crea, non da fattori esterni:


Una volta mi trovavo nella locanda di un villaggio. Era un villaggio molto povero, pieno di cani, che di notte si riunivano intorno alla locanda. Forse erano abituati così. La locanda era in un'ottima posizione, con grandi alberi e i cani probabilmente riposavano là tutte le notti. Io e il ministro di uno stato indiano ci trovavamo lì nello stesso momento e lui fu molto disturbato dall'abbaiare dei cani. Mezzanotte era passata senza che riuscisse a dormire, per cui venne da me.

Mi chiese: Stai dormendo? Poiché io dormivo, lui si avvicinò, mi svegliò e mi chiese: Per favore, dimmi come fai a dormire con tutti questi rumori. Qui ci sono almeno venti, trenta cani che litigano, abbaiano e fanno tutte le cose che fanno di solito i cani. Cosa fare? Io non riesco a dormire e sono stanchissimo per il viaggio durato tutta la giornata. Se non riuscissi a dormire per me sarebbe difficile domani cominciare un altro viaggio. Devo partire la mattina presto, ma il sonno sembra non venire, ho già provato tutte le tecniche che ho imparato e di cui ho sentito parlare: cantare mantra, pregare Dio e così via.. Ho fatto di tutto, ma non accade nulla: cosa posso fare ancora?

Gli dissi: Questi cani non si sono radunati qui per disturbarti. Non sono nemmeno consapevoli che qui c'è un ministro, non leggono i giornali, non sanno niente; non sono qui intenzionalmente. Non sono interessati a te. Stanno facendo il loro lavoro. Perché ne sei disturbato? Egli rispose: Perché non dovrei? Come faccio a non esserlo? Con tutti questi latrati, come faccio a dormire?

Allora gli dissi: Non lottare contro i latrati. Il problema è che tu stai lottando, il tuo problema non sono i rumori. I rumori non ti stanno disturbando. Tu stai disturbando te stesso a causa loro. Non ti piacciono i rumori e poni una condizione, stai dicendo: Se i cani smettessero di abbaiare, potrei dormire. Ma i cani non ti ascolteranno. Tu hai posto una condizione e pensi di poter dormire solo se viene rispettata. Ciò che ti disturba è questa condizione. Accetta i cani! Non porre questa condizione: Se smettono di abbaiare posso dormire. Accetta e basta.

I cani abbaiano: non fare resistenza, non lottare, non provare a non sentirli. Accettali, ascoltali: sono meravigliosi. La notte è così silenziosa e i loro latrati sono così vivi. Ascoltali semplicemente. Ecco il mantra giusto: ascolta semplicemente i loro latrati.

Lui ribatté: Va bene! Non credo che servirà a qualcosa, ma poiché non c'è altro da fare, ci proverò. Si addormentò, nonostante i cani continuassero ad abbaiare. Al mattino disse: E' un miracolo. Li ho accettati, ho ritirato la mia condizione e mi sono messo ad ascoltare. Quei cani sono diventati quasi musica, tanto che il loro abbaiare non mi disturbava più. Al contrario, i latrati sono diventati come una ninnananna che mi ha fatto addormentare profondamente.

Dipende dalla tua mente. Se sei positivo, tutto diventa positivo. Se sei negativo, tutto diventa triste e negativo. Per cui, per favore, ricordati di questo e non solo per i rumori, ma per ogni cosa nella vita: se intorno a te senti qualcosa di negativo, cercane l'origine dentro di te. Quella cosa sei tu. Probabilmente ti stai aspettando qualcosa, stai desiderando qualcosa, stai ponendo qualche condizione.


Fonte: Il potere del qui ed ora


· 0 commenti
Read More......

11 gennaio 2012

Allevamenti di galline ovaiole - Video shock


Tempo fa scrissi un articolo sulla codifica delle uova di gallina, in modo che chiunque fosse consapevole delle proprie scelte alimentari ed imparasse la differenza tra le varie tipologie in vendita sugli scaffali del supermercato. Riprendo questo argomento perché non tutti sanno che ogni anno si producono circa 13 miliardi di uova grazie a 50 milioni di galline (quasi 300 uova per animale), per un fatturato di un miliardo e mezzo di euro.
Ogni singolo uovo costa al produttore 7 centesimi e viene da lui venduto a 10, quindi il valore aggiunto annuo di una gallina è di 3 centesimi per 300 uova, pari a 9 euro.


Adesso guardatevi i due video qua sotto, per capire in che condizioni debbano vivere queste povere galline ovaiole per rendere la misera somma di 9 euro all'anno e che orrenda fine facciano i pulcini nati con la sfortuna (o forse fortuna?) di essere maschi:






Le galline del video producono uova da allevamento in gabbia o a terra, quindi il primo numero identificativo stampato sul guscio sarà 2 o 3. Per fare in modo che termini questa mattanza, il mio consiglio è quello di scegliere sempre uova da allevamento biologico o all'aperto, contrassegnati dalla prima cifra pari a 0 o 1, che costano pochi centesimi in più ma che hanno un valore aggiunto etico (e nutrizionale) assai maggiore.

Fonte parziale: Byoblu


· 0 commenti
Read More......

9 gennaio 2012

Usare controller Dualshock Playstation con FIFA 12 per pc


Come giocare a Fifa 12 pc computer con controller Dualshock Ps2 Ps3 Playstation, buttondata.iniDopo anni di inattività, ho deciso di ricominciare con uno dei miei "sport" preferiti: il calcio con il joystick in mano. Essendo stato in passato un grande utilizzatore di Pro Evolution Soccer (PES, chiamato anche Winning Eleven), la scelta con il suo rivale più famoso, FIFA, è stata molto dura, ma alla fine ho tradito le mie origini e sono passato a FIFA 12, nella versione per pc.


Da ex giocatore di Playstation 2 (Ps2), mi sono ritrovato in mano due controller Dualshock 2 che ho riutilizzato sul computer grazie ad un semplice adattatore USB comprato su Ebay per pochi euro.
Una volta installato il nuovo gioco, mi sono però accorto che la configurazione del controller Playstation non funzionava granché bene: in particolare, erano invertiti i tasti "Start" e "Select" e non dava segnali di vita la leva analogica destra, per capirci quella necessaria a fare le finte in Fifa 12.


Per ovviare a questo problema, ecco la soluzione: andate nella cartella Game seguendo il percorso C:\\Programmi\Origin Games\FIFA 12\Game\ (potrebbe anche variare qualcosa a seconda del vostro sistema operativo) e cercate il file buttonData.ini.
Aprite questo file con Blocco Note (o Notepad) cliccando con il pulsante destro e selezionando "Apri con". A questo punto, incollate partendo dalla prima riga questo testo:

AddController "Controller_053"
AddAlias "Twin USB Joystick"
AddMap PC_AXIS_0_DOWN VB_AI_LS_DOWN
AddMap PC_AXIS_0_DOWN VB_FE_LS_DOWN
AddMap PC_AXIS_0_RIGHT VB_AI_LS_RIGHT
AddMap PC_AXIS_0_RIGHT VB_FE_LS_RIGHT
AddMap PC_CONTROL_BUTTON03 VB_AI_A
AddMap PC_CONTROL_BUTTON03 VB_FE_SELECT
AddMap PC_CONTROL_BUTTON02 VB_AI_B
AddMap PC_CONTROL_BUTTON02 VB_FE_CANCEL
AddMap PC_CONTROL_BUTTON01 VB_AI_Y
AddMap PC_CONTROL_BUTTON01 VB_FE_Y
AddMap PC_CONTROL_BUTTON04 VB_AI_X
AddMap PC_CONTROL_BUTTON04 VB_FE_X
AddMap PC_CONTROL_BUTTON07 VB_AI_LB
AddMap PC_CONTROL_BUTTON07 VB_FE_LB
AddMap PC_CONTROL_BUTTON08 VB_AI_RB
AddMap PC_CONTROL_BUTTON08 VB_FE_RB
AddMap PC_CONTROL_BUTTON05 VB_AI_LT
AddMap PC_CONTROL_BUTTON05 VB_FE_LT
AddMap PC_CONTROL_BUTTON06 VB_AI_RT
AddMap PC_CONTROL_BUTTON06 VB_FE_RT
AddMap PC_POV_0_UP VB_AI_LDPAD_UP
AddMap PC_POV_0_UP VB_FE_LDPAD_UP
AddMap PC_POV_0_LEFT VB_AI_LDPAD_LEFT
AddMap PC_POV_0_LEFT VB_FE_LDPAD_LEFT
AddMap PC_POV_0_DOWN VB_AI_LDPAD_DOWN
AddMap PC_POV_0_DOWN VB_FE_LDPAD_DOWN
AddMap PC_POV_0_RIGHT VB_AI_LDPAD_RIGHT
AddMap PC_POV_0_RIGHT VB_FE_LDPAD_RIGHT
AddMap PC_CONTROL_BUTTON10 VB_AI_START
AddMap PC_CONTROL_BUTTON10 VB_FE_START
AddMap PC_CONTROL_BUTTON09 VB_AI_BACK
AddMap PC_CONTROL_BUTTON09 VB_FE_HELP
AddMap PC_CONTROL_BUTTON11 VB_AI_L3
AddMap PC_CONTROL_BUTTON11 VB_FE_L3
AddMap PC_CONTROL_BUTTON12 VB_AI_R3
AddMap PC_CONTROL_BUTTON12 VB_FE_R3
AddMap PC_AXIS_0_UP VB_AI_LS_UP
AddMap PC_AXIS_0_UP VB_FE_LS_UP
AddMap PC_AXIS_0_LEFT VB_AI_LS_LEFT
AddMap PC_AXIS_0_LEFT VB_FE_LS_LEFT
AddMap PC_AXIS_2_LEFT VB_AI_RS_UP
AddMap PC_AXIS_2_LEFT VB_FE_RS_UP
AddMap PC_AXIS_2_UP VB_AI_RS_LEFT
AddMap PC_AXIS_2_UP VB_FE_RS_LEFT
AddMap PC_AXIS_2_RIGHT VB_AI_RS_DOWN
AddMap PC_AXIS_2_RIGHT VB_FE_RS_DOWN
AddMap PC_AXIS_2_DOWN VB_AI_RS_RIGHT
AddMap PC_AXIS_2_DOWN VB_FE_RS_RIGHT

Salvate il file e riavviate il gioco. Adesso il joystick controller Playstation Dualshock 2 Ps2 o Dualshock 3 Ps3 dovrebbe funzionare perfettamente con Fifa 12 sul vostro pc.


· 11 commenti
Read More......

5 gennaio 2012

Benefit aziendali: il grande inganno del cellulare


Cellulare benefit aziendale, telefono aziendale, reperibilitàTra le tante contraddizioni del mondo del lavoro, ce n’è una che proprio non riesco a comprendere. Si tratta dell’ennesima presa in giro delle aziende, che riescono a tenerti al guinzaglio semplicemente chiamando le cose con un altro nome, meglio se di provenienza anglosassone (perché fa anche più figo). E’un po’ come se qualcuno ti mettesse una catena di ferro al collo e ti facesse credere che si tratti di una collana d’oro e diamanti. Di che cosa sto parlando?


Tutti sappiamo che le imprese spesso incentivano i propri dipendenti premiandoli con i cosiddetti “benefit aziendali”; si tratta di una serie di emolumenti retributivi che vengono esposti nella busta paga dei lavoratori dipendenti o dei collaboratori a progetto e che hanno una caratteristica comune: quella di non essere immediatamente determinabili in moneta in quanto si riferiscono a speciali trattamenti cosiddetti “in natura” di cui gode il dipendente o il collaboratore nell’ambito del rapporto di lavoro che lo lega ad un datore di lavoro. Tra questi, i più ricorrenti sono l’automobile, i buoni mensa, l’alloggio, le polizze assicurative, la possibilità di comprare prodotti aziendali ad un costo inferiore, eccetera.
In effetti, questi sono “benefit” reali, perché permettono un risparmio al dipendente e gli danno dunque la possibilità di utilizzare quei soldi per altri scopi.


Quello che non comprendo è come si possa chiamare “benefit aziendale” il cellulare. Qualcuno subito obietterà che con il telefono aziendale si risparmia sulle chiamate (purché non si esageri con quelle di natura extra lavorativa). Ok, ma a che prezzo? L’azienda in cambio esige il tuo tempo libero, la tua libertà. Si tratta del cosiddetto “regalo con il boomerang”.

Vedo continuamente persone intente a rispondere a chiamate ed a email aziendali a tutte le ore ed in tutte le situazioni, ovviamente al di fuori del loro orario di lavoro; alle cene con gli amici, in vacanza, durante eventi importanti, il loro relax è constantemente messo in discussione dal trillo di un collega o dal bip di una email appena arrivata. Come fosse una droga, queste persone non riescono più a spegnere il cellulare aziendale e piano piano arrivano all’assurda convinzione di essere indispensabili per la propria compagnia, di dover essere sempre e comunque reperibili, senza capire di essere diventati in tutto e per tutto degli schiavi.

Il mio consiglio? Ben venga il telefono aziendale, ma che resti solo acceso durante gli orari di lavoro e mai, dico mai, per il resto della giornata. In caso contrario, non accettatelo. La vostra azienda sopravviverà lo stesso, statene certi, ed in questo modo forse anche voi.


· 0 commenti
Read More......

2 gennaio 2012

Come risparmiare sul canone di affitto


Risparmiare sull'affitto, rinegoziare affitto, contratto locazione, abbassare rata, conduttore, locatoreSappiamo tutti che 5-6 anni fa il mercato immobiliare ha toccato il suo apice e che da allora è in corso una costante discesa dei prezzi delle case, con conseguente abbassamento anche dei canoni di locazione, rinforzato inoltre dall’introduzione della cosiddetta “cedolare secca”.
I canoni di affitto di un appartamento sono scesi, anche nelle grandi città, almeno di un 20%, che tradotto in soldoni significa poter risparmiare da 100 a 400 euro al mese, quindi da 1200 euro a 4800 euro l’anno. Idem è accaduto per le locazioni di locali commerciali ed uffici, i cui canoni spesso sono di diverse migliaia di euro.


Solitamente tutti i contratti di affitto hanno una durata imposta per il locatore (per esempio anni 3+2, 4+4, 6+6) ma per quanto riguarda il conduttore il più delle volte si ha soltanto l'obbligo di qualche mese di preavviso (dai 3 ai 6). Dato il periodo di crisi e recessione che stiamo vivendo, chi ritiene di star pagando un affitto troppo oneroso rispetto alle attuali condizioni di mercato, farebbe bene a valutare la rinegoziazione del contratto di locazione, mettendo in pratica questi 4 consigli:

  1. Valutare bene le attuali condizioni di mercato della propria zona. Se l’offerta di abitazioni in affitto supera la domanda, è ovvio che i prezzi sono destinati a scendere e troverete già molti annunci allettanti. Inoltre il proprietario, rischiando di ritrovarsi l’immobile sfitto per qualche mese, preferirà abbassare la rata piuttosto che non percepire canoni per un certo periodo (con il rischio che il prossimo canone mensile con un altro inquilino sia uguale o minore di quello che voi state chiedendo).
  2. Studiare bene il proprio locatore, per capire se preferisca massimizzare i profitti con un alto rischio di insolvenza o se si accontenta di un inquilino che paghi regolarmente e tenga a posto l’immobile. Va capito inoltre quando incida l’affitto sul suo reddito e se per lui questo sia imprescindibile.
  3. Prima di chiedere una rinegoziazione del contratto d’affitto (cosa che andrà fatta con la massima educazione possibile per aumentare le probabilità di successo) sarebbe opportuno individuare possibili alternative da tirar fuori in caso di risposta negativa, in modo da avere anche una maggiore forza contrattuale con il proprietario e dimostrare che si sta facendo sul serio.
  4. Ovviamente conditio sine qua non per ottenere uno sconto sull’affitto è quella di essere sempre stati puntuali nei pagamenti. Voi fareste mai un favore a chi vi paga quando vuole lui?


· 0 commenti
Read More......

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.