25 luglio 2013

Come fare le tortillas messicane


Ricetta per preparare Tortillas Messicane
Le tortillas sono il tipico pane messicano e sono utilizzate per avvolgere carne, insalata, chilli, fagioli, patate, salse ed altro e creare i famosi burritos, empanadas, fajitas o tacos. Ricordano le nostre piadine romagnole, ma sono diverse.


Come preparare le tortillas messicane in casa? La ricetta è molto semplice, basta un po' di farina di mais bianca (detta "masa") o in alternativa la nostra tipica farina 00 (non usare la farina di mais gialla che si utilizza per la polenta), acqua, olio e sale.

Ingredienti per 4 tortillas: 200 gr di farina, 100 gr di acqua, 4 cucchiai di olio, un pizzico di sale. Durata preparazione: 5 minuti.
Mescolate i suddetti ingredienti in una terrina, fino a quando il composto sarà omogeneo e non appiccicoso, formate una palla e lasciatela riposare 15 minuti.


Prendete 1/4 del composto (circa 75 gr) e stendetelo con un mattarello su una spianatoia di legno (con altra farina per evitare che si appiccichi) o su della carta da forno, fino a formare un cerchio molto sottile di circa 22-25 cm di diametro.
Mettere una grande padella a scaldare sul fuoco e quanto sarà bollente utilizzatela come piastra per cuocere la tortilla, non più di un minuto per lato. Toglietela e farcite a piacimento con carne cotta di maiale e patate, salsa greca o piccante, olive, carne macinata di manzo cotta con fagioli neri, riso, insalata, pomodori, peperoni o altro, senza porre limiti alla fantasia).


· 0 commenti
Read More......

23 luglio 2013

L'amore incondizionato di un cane - Video


Da poco più di un anno ho scoperto la gioia che si prova nel tornare ogni giorno a casa ed essere investito dall'amore incondizionato di un cane, un compagno che attende pazientemente nella sua cuccia e non vede l'ora di rivederti e di abbracciarti, senza sovrastrutture mentali tipiche di noi umani.

Un'estrema dimostrazione è rappresentata da questo video, in cui un soldato rientra dopo sei mesi a casa e sorprende il suo fedele amico, che non fa nulla per nascondere la propria emozione e gioia:


· 0 commenti
Read More......

21 luglio 2013

Urs Althaus si racconta - Video


Urs Althaus, cosa vi fa venire in mente questo nome? Se non mi rispondete entro 10 secondi, significa che dovete andare a rivedervi al più presto "L'allenatore nel pallone", gloriosa ed indimenticabile pellicola anni '80 con protagonisti Lino Banfi nei panni di Oronzo Canà e Urs Althaus in quelli del brasiliano Aristoteles.


In pochi conoscono questo attore, che in Italia è ricordato quasi esclusivamente per la parte del bomber della Longobarda. In realtà la sua vita è stata molto movimentata e grazie a questa piacevole intervista potrete scoprire fatti e curiosità che hanno segnato l'esistenza del nostro "Arì":


Permettetemi di concludere con una delle tante scene cult di quel film, sicuramente una delle mie preferite:



· 0 commenti
Read More......

17 luglio 2013

Rocco e i suoi fratelli (animali)


Si avvicina il tempo delle meritate vacanze, ma allo stesso tempo inizia l'incubo per molti animali domestici, che purtroppo verranno abbandonati senza alcuna pietà, nonostante avessero sognato di passare tutta una vita accanto alla propria nuova famiglia di "umani".
Pensate che nei mesi di giugno, luglio e agosto vi è il massimo picco di abbandoni: si stima ammontino, in tutta Italia, a circa 60.000 nei tre mesi. Ciò equivale a 20.000 al mese, circa 650 cani abbandonati al giorno. Il che significa che, nei tre mesi “caldi”, sul territorio nazionale, si assiste in media a 25 abbandoni del migliore amico dell’uomo ogni ora, un abbandono ogni due minuti.


Per sensibilizzare le persone verso questo problema è sceso in campo anche un mito come Rocco Siffredi, il quale, con una minaccia finale da far impallidire chiunque, ci mostra in questo video il suo amore verso i propri amici cani:



· 0 commenti
Read More......

9 luglio 2013

Sandro Piccinini show - Video


Sandro Piccinini può essere considerato senza ombra di dubbio tra i migliori telecronisti di calcio in Italia, se non il numero uno. Anche lui, come tanti altri, è dovuto partire dalla gavetta nelle televisioni locali, per poi passare a Koper Capodistria ed infine a Mediaset.


Ecco qua sotto uno spezzone di una delle sue prime telecronache, un Arsenal-Tottenham degli anni '80: si nota la voce leggermente differente e più giovanile, una minore sicurezza rispetto ad oggi, ma era già presente il marchio di fabbrica della "sciabolata", una delle sue tante frasi ed espressioni che l'hanno reso celebre assieme a "Incredibile", "Brivido", "Mucchio selvaggio", "Numerooo", "Ecccezzionale", "Filtra il pallone", "Non va!", "Proprio lui!"....e il suo cavallo di battaglia "..la gran botta dalla distanza.... non va! Fischi per lui pubblicità per noi!"

Il secondo video, invece, è un sunto dell'emozione che Piccinini riesce a regalarci ad ogni goal (pardon, rete), anche quando chi segna non è la nostra squadra del cuore. Brividi !
Per la (tele) cronaca, Sandro Piccinini tifa per la Juventus e simpatizza per il Napoli.

Se volete conoscere meglio il personaggio, su Youtube c'è una bella intervista della durata di oltre mezz'ora, altrimenti godetevi la canzone su Sandro Piccinini:





· 0 commenti
Read More......

4 luglio 2013

Come scoprire se un dentista è iscritto all'albo


Come scoprire se è un vero dentista, smascherare falso dentistaEmergono dati allarmanti sull'abusivismo della professione di dentista o di odontoiatra in Italia. Tanto per fare un esempio, si calcola che in Veneto un professionista su quattro eserciti senza autorizzazione.
In che modo possiamo difendere la nostra salute e scoprire un falso dentista?


Andate sul sito della FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri) e fate una ricerca anagrafica, oppure direttamente a questo link; basterà inserire il cognome del medico e la provincia in cui opera per vedere immediatamente se la persona compare nell'albo e scoprire se si tratta di un vero dentista.
Nel caso non fosse presente, il consiglio è di contattare la Federazione per capire se si tratta di un errore o se ci troviamo di fronte ad un eclatante caso di abusivismo professionale da smascherare.

Il procedimento è lo stesso illustrato tempo fa per scoprire un falso medico.


· 0 commenti
Read More......

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.