15 febbraio 2008

Bollette impazzite con adsl mobile, come difendersi


Se fate parte di quella schiera di persone che hanno attivato un collegamento mobile ad internet (tramite segnale hsdpa, umts, edge, 3g, gprs, ecc) con una connect card o chiavetta usb ( attraverso Vodafone, Tim, Wind e Tre) e si sono visti recapitare addebiti in bolletta da svariate centinaia di euro, allora leggetevi bene questo articolo dell' ADUC (associazione di consumatori), nel quale si spiega il perchè di queste bollette impazzite e come difendersi, evitando così il pagamento di somme astronomiche.


Infatti c'è scritto che "Il principale problema riscontrato nell'utilizzo di questo sistema di connessione e' che quando si passa alla connessione over bundle non e' previsto nessun sistema automatico di avviso di superamento del bundle (limite) contenuto nell'offerta. Inoltre all'utente non viene data la possibilita' di sapere in tempo reale quanto sta consumando..."

e pertanto "Non potendo controllare il traffico effettuato, infatti, gli utenti sono messi in una condizione di totale impotenza di fronte a "manovre" o connessioni del proprio modem del tutto incontrollabili.

Questo sistema, a nostro avviso, e' qualificabile come vessatorio ai sensi dell'art. 1341 c.c.; determina, infatti, un eccessivo squilibrio contrattuale ai danni dell'utente, poiché la consapevolezza del tipo di collegamento che si sta effettuando (e di spesa raggiunta) risulta affidata esclusivamente alla cognizione del gestore."

In fondo all'articolo, c'è un modulo da scaricare e da inviare al gestore con raccomandata a/r per contestare l'ingiusto addebito.


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


7 commenti:

Dell'Atti Antonio ha detto...
 

ciao sono antonio... ho aperto da pochi giorni un blog e lo sto pubblicizzando... se ti va possiamo scambiarci i favori di mettere un link dei rispettivi blog. Ovviamente prima di decidere devi visitare il mio... http://freenetlog.blogspot.com! grazie di aver letto il mio messagggio. Buon lavoro

Rosario Piscitelli ha detto...
 

Gentile Riccardo,

hai colto di nuovo nel segno .

Complimenti ho volentieri pubblicato il link al Tuo post sul mio blog rosariopiscitelli.blogspot.com

Anonimo ha detto...
 

Buongiorno a tutti, sono Alessandro.
Leggendo l'interessante articolo sulle BOLLETTE IMPAZZITE mi stavo domandando se lo stesso problema si riscontra anche per chi ha attivato la tariffa Vodafone "UMTS 100 ore in libertà" (30€ mensili) per la navigazione in internet utilizzando il proprio CELLULARE come MODEM.
Sapete dirmi qualcosa per favore?

Grazie...

Candido ha detto...
 

questi trucchi ciula denari sono presenti anche nelle varie offerte tim denominate TUTTOCOMPRESO che di compreso hanno ben poco: usando internet sul palmare dopo qualche giorno ti si azzera il credito (anche se hai configurato tutto con apn wap.tin.it il giga a disposizione ti è rimasto tutto!) e non puoi usare neanche usare il bonus di telefonate compreso nel bundle: devi ricaricare la sim, senno' niet!

luigi ha detto...
 

E un vera rapina(approprizione indebbita)verso utenti ingnari.ho provato varie utenze senza nessun risultato positivo.tim-3-wind e vodafon, tutti daccordo per questa truffa golosa, prima che intervenga un organo dello stato preposto x fermare tutto.

Anonimo ha detto...
 

un consiglio:non rimanere collegato un massimo di 2 ore in internet.chiudere e riavviare per bloccare il consumo extra. speriamo che qualcuno ci liberi da questa perenne schiavitu forzata.auguri a tutti i truffati. e di questo che si tratta una e vera propria truffa. ciao

giuseppe ha detto...
 

x alessandro:controlla se nelle tue offerte ce scritto opzione 50 cent 15 minuti. se ce sei uno di noi(truffato).


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Related Posts with Thumbnails

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.