Related Posts with Thumbnails

8 ottobre 2009

OkAbruzzo, comprare prodotti tipici per aiutare i terremotati


Il devastante terremoto dell'Abruzzo, oltre a fare centinaia di vittime e distruggere migliaia di abitazioni, ha praticamente messo in ginocchio anche l'economia de L'Aquila e delle zone circostanti.
Le difficoltà negli spostamenti dovuti alla situazione che si è creata hanno ridotto notevolmente gli introiti di moltissime aziende manifatturiere ed alimentari, spesso a conduzione familiare, che rischiano il tracollo.


Per aiutare queste persone è nato il sito OkAbruzzo.it, attraverso il quale è possibile acquistare prodotti tipici della regione Abruzzo: dalla crema di tartufo al miele di castagno, dal salame di pecora al formaggio pecorino, dal vino Montepulciano doc all'olio extra vergine grezzo.
Troviamo inoltre dolciumi, legumi, confetture, liquori, oggetti di ceramica e pietra, oggettistica varia e cravatte, il tutto creato secondo le antiche tradizioni abruzzesi.


Per ordinare è necessario registrarsi al sito, poi con una spesa minima di 25 euro (spese di spedizione incluse) si possono ricevere a casa, tramite pacco postale, tante prelibatezze gastronomiche introvabili altrove.
Sicuramente un'ottima iniziativa che speriamo abbia un grande successo. Invito pertanto tutti a fare un salto su OkAbruzzo e ad acquistare qualcosa, magari come prossimo regalo natalizio, per dare un aiuto ad una popolazione tanto sfortunata quanto meritevole.


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


1 commenti:

rox ha detto...
 

Ecco questo mi piace decisamente di piu' dell'offerta a mo' di elemosina che è stata fatta e che continua ad essere fatta...
Questo è dignitoso...


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.