Related Posts with Thumbnails

13 marzo 2006

Berlusconi-Prodi: duello Tv o intervista doppia delle Iene?


Martedì sera ci sarà il tanto chiacchierato duello televisivo tra Berlusconi e Prodi.
Verrebbe da dire: "Finalmente!". Ma sarà un vero duello verbale? A giudicare dalle regole imposte, direi proprio di no. Ecco le principali:

NIENTE PUBBLICO E LEADER SEDUTI - Nello studio di 'Porta a Porta', completamente riallestito, non ci sara' pubblico. Berlusconi e Prodi saranno seduti e cosi' anche i due giornalisti (che secondo il regolamento della Vigilanza vanno estratti a sorte da due elenchi di tre cronisti individuati da entrambi i leader ma che potrebbero essere gia' stati concordati); il moderatore stara' invece in piedi, con un occhio all'orologio, ben visibile in studio, per imporre il rispetto dei tempi.

DOMANDE E RISPOSTE - Le domande - poste dai due giornalisti e non dal moderatore, identiche per i due leader - avranno una durata massima di trenta secondi, le risposte di due minuti e mezzo. Sara' un'estrazione a sorte a stabilire a chi tocca rispondere per primo, che automaticamente rispondera' per secondo alla seconda domanda, e cosi' via. Dopo le due risposte a ciascun quesito, sara' ammessa un replica di un minuto al massimo e un'eventuale controreplica, rigorosamente della stessa durata.

INQUADRATURA FISSA E NIENTE 'BIGLIETTINI - L'inquadratura spettera' sempre e soltanto a chi sta parlando: le telecamere non potranno dunque 'spiare' le reazioni sul volto della controparte. Il regista sara' deciso dalla Rai e probabilmente potra' avvalersi della consulenza di registi 'di fiducia' dei due leader. Berlusconi e Prodi non potranno portare con se' cartelline con fogli, disegni, appunti o grafici illustrativi: insomma, dovranno rispondere a braccio.

LE CONCLUSIONI - L'ultimo round sara' 'libero': il Cavaliere e il Professore avranno dunque a disposizione due minuti e mezzo finali per trarre a proprio piacimento le rispettiva conclusioni. Il leader che ha parlato per primo avra' diritto a concludere per ultimo. L'ordine degli interventi sara' invertito nel match successivo, previsto il 3 aprile.

A me ricorda tanto l'intervista doppia delle Iene. Ma alla fine chiederanno ai due leader "Mai fatto una canna?" e magari di fare anche una linguaccia???


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


12 commenti:

Roberto ha detto...
 

A me ricorda invece i dibattiti USA. Dove ci si confronta sui contenuti e non sulle pagliacciate. Ed è di questo che abbiamo bisogno ora come ora. Non credi?

Riccardo ha detto...
 

Certo che ci si deve confrontare sui contenuti, però è anche vero che con queste regole i contenuti saranno molto limitati e prevedibili. Sarebbe stato meglio un confronto aperto con delle regole più permissive e con la possibilità di interloquire con l'altro.

Anonimo ha detto...
 

E' meglio così.
Le modalità sono state strutturate bene, non vogliamo mica che si ripeta lo scempio di ieri pomeriggio in cui chi fa la domanda cerca di infangare l'avversario facendo domande provocatorie.
Poi, ricordiamo che questo confronto, così detto all'americana, l'ha voluto Prodi; perciò la sinistra non potrà lmentarsi.

Alex ha detto...
 

L'America ve bene a Berlusconi solo quando non si tratta di duelli TV... e leggi sul falso in bilancio, e leggi sul blind trust quando si ricoprono cariche pubbliche, e leggi sulla class action, etc. etc.

enzo ha detto...
 

quando è presente Berlusconi, impenitente bugiardo e personaggio
artificiale, le regole non sono mai troppe.

Mauro ha detto...
 

Enzo, Berlusconi non sarà un santo, ma la sinistra chi gli contrappone? Prodi, D'Alema, Rutelli, Bertinotti.
Tu non potrai vedere Berlusconi e rispetto la tua idea, io onestamente non posso vedere i personaggi politici di questa sinistra.
Questo governo ha governato per 5 anni in maniera quasi sempre unita e coerente. A volte sbagliando, a volte facendo i propri interessi, a volte facendo cose buone. Ma ha governato.

Da quando Berlusconi è al Governo gli italiani di sinistra, i giornali e molte trasmissioni televisive sono diventati tutti intenditori di debiti pubblici, di manovre finanziarie, di corruzione, ecc. Dimenticando che DISOCCUPAZIONE, MAFIA, CAMORRA, DEBITO PUBBLICO, leggi ad hoc, finanziamenti ai partiti da servizi segreti stranieri, ecc. non sono una novità ma sono cose un po' datate.
Ma l'importante è scrivere che Berlusconi controlla le TV (onestamente, a parte Rete4 con Emilio Fede) su MediaSet vedo molta più democrazia (ricordi le parole di Enrico Mentana?) rispetto a quella che vedo in Rai (sì perché si dice che la Rai sia comandata da Berlusconi ma io proprio non riesco a farci caso).
E' imporatnte dire che Berlusconi (il Capitalista) ha la mega villa in Sardegna e non che i proletari hanno barchette e tenori di vita non proprio da proletari.

Anonimo ha detto...
 

per mè è tutta una buffonata perchè comunque vadano le cose sono solo parole e i fatti?

Roberto ha detto...
 

Mauro, il problema della RAI non sono le posizioni che prende, ma le notizie che NON dà. Gli osservatori internazionali ci hanno declassato a paese SEMI-LIBERO dietro la Namibia. (confronta House of Freedom).

Hai mai sentito il tg1 o il tg2(figuriamoci mediaset) approfondire i fatti dei processi contro berlusconi? Hai mai sentito C.J. Mimun che lascia passare una notizia su Mills?
No perchè un conto è fare i burloni su Berlusca e sul suo conto in banca come fanno i Gialappa's e le Iene, un'altro è portare le prove DOCUMENTATE e INCONFUTABILI che hanno portato Travaglio e la Guzzanti, sulla provenienza dei capitali dell'imprenditore Berlusconi.
E ci ricordiamo tutti del discorso di Bucarest del Premier appena insediato nel 2001, vero?

Ti rendi conto che se i telegiornali non sono legittimati a scandagliare l'operato dei parlamentari e dei loro interessi personali, CHIUNQUE sieda sulla poltrona del Premier, di DX o di SX che sia, è libero di fare tutte le porcherie che vuole?

Se Craxi si fosse trovato a controllare un apparato mediatico come quello di Berlusconi, tangentopoli probabilmente non sarebbe mai scoppiata. Ce ne rendiamo conto?

Gabri ha detto...
 

sono d'accordissimo con roberto...tra l'altro Mimun è lo stesso che anni fa,durante la conferenza della Fao, fece montare gli applausi al discorsi di Kofi Annan al discorso di Berlusconi (davanti a una sala che invece era vuota)e mandò in onda il servizio così confezionato al tg1 in prima serata. Complimenti!!!

Anonimo ha detto...
 

A guardare l'uso di tutte le tecniche subliminali nel salotto di porta a favore di berlusconi le richieste di garanzie per una condizione di parità fra i due non sono mai troppe. Apprezzo conduttori e giornalisti schierati di destra o di sinistra, lealmente si qualificano e sappiamo cosa aspettarci. Diffido, anzi aborro, il finto perbenista e subdolo bruno vespa e quelli come lui. Vinca il migliore. roberto vulture

Pietro Campoli ha detto...
 

Certo che e' una buffonata; e' una buffonata perche' come e' avvenuto venerdi' con Diliberto, al criminale di guerra tessera P2 1816 viene permesso dal 1994 di raccontar frottole;
fino a quando agli italiani non si dicono certe verita' che riguardano la tessera P2 1816 e non solo lui, gli art. 21 e 27 della Costituzione Italiana sono violati;
perche' non si dice agli italiani che dalla fine degli anni '80 la tessera P2 1816 voleva impedire la pubblicazioen di un libro?
perche' non si dice che la tessera P2 1816 offri' in assegno in bianco per impedire l'uscita del libro?
perche' non si dice che la tessera P2 1816 trascino' in Tribunale i 2 autori del libro ma che dal marzo 1993 i 2 autori sono stati totalmente scagionati dal reato di diffamazione e che invece la tessera P2 1816 si e' macchiata il 27-09-1988 del reato di falsa testimonianza, e che dal 13-02-1991 se non fosse stata fatta la amnistia del 1989, la tessera P2 1816 doveva fare da 6 mesi a 3 anni di galera?
nella campagna elettorale del 1994 quasi nessuno degli elettori sapeva tutte queste cose perche' stampa di regime e falsi oppositori hanno dato copertura al criminale tessera P2 1816 e quindi nel 1994 sono stati violati, per questa censura, gli art. 21 e 27 della Costituzione italiana ed oggi, quando inesorabilmente la verita' sta venendo a galla, questo criminale mostra il suo vero volto, quello che sta dietro al volto coperto di cerone.
Pietro Campoli
http://xoomer.virgilio.it/pcampoli
http://pcampoli.blogspot.com

Mauro ha detto...
 

Io avevo scritto questo:
...Berlusconi non sarà un santo
... oppure questo
Questo governo ha governato per 5 anni in maniera quasi sempre unita e coerente. A volte sbagliando, a volte facendo i propri interessi, a volte facendo cose buone. Ma ha governato.

Io non conosco governi che non si fanno i propri interessi, voi pensate che la sinistra non li abbia fatti o non li faccia? Ognuno di noi è libero di avere una propria opinione e trarre le conclusioni che ritiene opportune.

Torno a ripetervi: disoccupazione, mafia, camorra, debito pubblico, leggi ad hoc, finanziamenti ai partiti da servizi segreti stranieri. Pensate che queste situazioni non testimoniano corruzioni e concussioni da parte della sinistra?

Ho visto il sito http://xoomer.virgilio.it/pcampoli con Berlusconi in prima pagina... qualcuno ti ha chiesto di toglierla? Qualcuno chiederà di togliere questi post da questo blog?
E sulle reti Rai non mi sembra che le cose vadano peggio... vedi quello che è successo in questi giorni, vedi Ballarò, ecc.. La Rai nasconde le cose? Anni e anni d'esperienza alle spalle!


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.