Related Posts with Thumbnails

23 aprile 2008

Come fare ricorso per una multa o contravvenzione


E' capitato a tutti almeno una volta nella vita: tornare alla propria automobile e trovare sotto il tergicristallo quel maledettissimo foglietto, che mai come in quei momenti avremmo voluto si trattasse di fastidiosa pubblicità o dell'inaspettata lettera da parte di un'ammiratrice/tore segreto.
Altre volte, invece, è andata anche peggio: si è presentata a casa sotto forma di raccomandata (non so chi possa aver speso una buona parola per lei...) e siamo stati costretti a firmarla con la mano tremolante ed il postino che se la ride beatamente sotto i baffi perché lui usa solo la bicicletta.


Ebbene sì, sto parlando proprio di lei, della contravvenzione, della volgarissima multa che lo zelante vigile di turno ci ha INGIUSTAMENTE inflitto per esser passati con il giallo tramonto o per aver posteggiato per 12 secondi sulle strisce pedonali.
Dopo i primi attimi di sconforto, dopo aver razionalizzato che la cifra riportata sul bollettino basterebbe ampiamente per pagare l'ultima bolletta o il gadget che avevamo adocchiato da tempo, non ci rimangono che 3 soluzioni:

  • Non pagarla e far finta di nulla (sconsigliato, dato che i tassi di mora applicati dai Comuni si avvicinano pericolosamente all'usura e che il motto dei tesorieri comunali è "tira più una multa che un carro di buoi")
  • Pagarla e fare come Tafazzi per un mese intero
  • Provare a fare ricorso, sperando che la fitta rete di leggi e leggine del Codice della Strada abbia un "buco" da sfruttare a proprio favore

Se non avete lo zio avvocato, difficilmente il costo di una consulenza legale verrà recuperato dal risparmio ottenuto vincendo il ricorso; non vi resta che studiare da soli la faccenda per capire le vostre reali possibilità di successo. Qua potete trovare un ottimo avvocato a Firenze, giovane ed economico.

Per far questo, come al solito ci viene incontro internet, in particolare un paio di siti web specializzati nei ricorsi per multe e contravvenzioni; ci sono un sacco di trucchi e consigli per aiutare gli automobilisti indisciplinati o vessati dagli ausiliari del traffico. Gli indirizzi sono i seguenti:

Che dire? In bocca al lupo e studiatevi bene le carte, perché se perderete il ricorso dovrete pagare il doppio della multa ed a quel punto non vi basteranno gli occhi per piangere!

In alternativa, potete sempre fare come ha fatto questo tifoso milanista!


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


0 commenti:


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.