16 gennaio 2011

Il lavoro manuale rende piu' felici ?


Lavoro manuale vs professioni intellettuali, i lavori per essere feliciDa un po' di tempo mi ero posto questa domanda e adesso forse ho anche la risposta.
Leggendo questo articolo su Repubblica.it, sembra che i lavori manuali e faticosi diano maggiori soddisfazioni rispetto a mestieri sedentari e ripetitivi, ad esempio al computer, che spesso non portano a risultati visibili e concreti.


Dunque meglio fare l'idraulico che l'analista di rischi nelle assicurazioni? Non è detto. L'importante è sentirsi utili alla causa ed avere interesse e passione per la professione che si svolge.

Voi a tal proposito che ne pensate? Siete soddisfatti del vostro lavoro o vorreste cambiare alla ricerca di qualcosa di più gratificante?


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


2 commenti:

roberto c. ha detto...
 

Così generalizzata mi sembra una grossa sciocchezza. Basterebbe guardare all'esito del referendum di Mirafiori. Agli impiegati qualche ora in più di lavoro e qualche pausa in meno non cambia nulla...In liena la musica è un'altra!
Il reale confronto non è tra manualità e concettualità, ma tra creatività e ripetitività, e tra autonomia e subordinazione...

roberto c. ha detto...
 

errata corrige

linea di montaggio non liena...


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Related Posts with Thumbnails

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.