18 agosto 2008

Kos, Grecia: viaggio relax di 7 giorni nell' isola selvaggia


Kos Grecia, Kefalos, offerte, viaggio, opinioni, recensioni
Nuovamente presente, di ritorno dalle vacanze passate splendidamente sull'isola di Kos in Grecia, distante un paio d'ore di volo dall'Italia. Per chi fosse interessato, ecco le mie opinioni e recensioni su questo posto meraviglioso.
Vi dico subito che 7 giorni sono più che sufficienti per visitare l'isola (lunga non più di 50 Km) e per rilassarsi; abbiamo soggiornato a Kefalos, che è la parte meno turistica dell'isola ma anche quella con le spiagge più belle, e la suggerisco caldamente a chi dovesse andarci in coppia, un po' meno a chi vuole andare per rimorchiare e fare vita notturna (qua trovate una guida per organizzare un viaggio fai da te).


Abbiamo noleggiato il motorino (un 50 cc sul quale è possibile andare in 2, al costo di 10 euro al giorno) e con quello abbiamo girato il lungo ed il largo la nostra zona, scoprendo ogni volta dei paesaggi meravigliosi e ritrovandoci spesso in spiaggia da soli, pur essendo alta stagione in Agosto.


Consiglio a tutti di prenotare solo il pernottamento, in quanto è molto divertente scoprire ogni sera ristoranti o taverne diverse, ognuna con la sua specialità di cucina greca (suvlaki, tatsiki, dolmades, musaka, ecc.), anche se dopo una settimana in Grecia la cosa che desideravo di più al mondo era un piatto di spaghetti od una pizza.


Il clima è costantemente sereno: mai una nuvola e vento forte e costante, che rende piacevole lo stare sdraiati al sole a qualunque ora, mentre la sera potrebbe essere necessario un maglioncino, specialmente per andare in motorino. Il mare è cristallino, abbondano i pesci ma l'acqua è un po' più fredda che in Italia; in compenso è possibile fare il bagno tranquillamente fino ad ottobre.


Kos è un'isola ancora piuttosto selvaggia e non mancano occasioni di vedere capre e mucche lungo le strade ed i pendii, immerse in una vegetazione dai caratteristici profumi mediterranei ed a tratti totalmente abbandonata a se stessa; spesso vi troverete completamente da soli in strade sterrate che portano direttamente sul mare.


Se però decidete di fare un salto a Kos City, dalla parte opposta rispetto a Kefalos, la musica cambia e vedrete tutto l'impatto del turismo sull'ambiente, con hotel, locali e movimento notturno paragonabile a Mykonos od Ibiza. Un salto a Kos City è d'obbligo (andateci in automobile a noleggio perché in motorino da Kefalos è lunga!), anche solo per vedere le tantissime rovine dell' antica Grecia e di epoca romana (castelli, case, santuari, templi, terme) disseminate lungo il percorso e mescolate con il paesaggio moderno; abbondano poi i negozi per fare shopping a buon mercato, sia di merce taroccata che di oggettistica tipica greca.


Altro paesaggio meraviglioso si può scorgere da Zia (20 minuti da Kos City), una località in cima alla montagna dove si può vedere un tramonto mozzafiato sul mare e mangiare in una delle tipiche taverne del posto.


Ultimo appuntamento doveroso è la gita a Bodrum; in 45 minuti di traghetto da Kos vi troverete in Turchia e potrete andarci sia tramite tour operator che da soli (vi basterà avere la carta d'identità), tornando in Grecia dopo un massimo di 5-6 ore.


A Bodrum (peraltro molto e troppo turistica) respirerete un'aria ed una cultura diversa, con i turchi che insistentemente vi spingeranno ad acquistare i loro prodotti abilmente contraffatti ma a costi davvero irrisori: difficile rinunciare a comprare, ma vi consiglio di fare un'estenuante trattativa e girare molto tra i negozi e le bancarelle prima di cedere al primo turco che trovate, in modo da non farvi fregare sul prezzo. Il giorno in cui c'è il grande bazar è il martedì, ma anche negli altri giorni l'offerta è vastissima; occhio a cosa e quanto riportate, perchè sopra i 150 euro di acquisto complessivi ci sono da pagare tasse alla dogana.


Nel complesso, il costo della vita a Kos è ancora inferiore rispetto all'Italia e mediamente si spende la metà o 2/3 rispetto a qui da noi. Una cena completa si aggira sui 15 euro, una birra media 2 euro, l'ingresso ai musei 3 euro, 2 lettini più ombrellone 5 euro. L'unica cosa necessaria è la conoscenza della lingua inglese, almeno a livello scolastico, perchè è la seconda lingua dopo il greco e l'italiano è quasi sconosciuto, anche se i greci amano molto noi italiani perché siamo culturalmente e somaticamente più affini rispetto ad inglesi e tedeschi, molto presenti qui a Kos. A proposito, se volete evitare gruppi di giovani inglesi ubriachi 24 ore al giorno, non soggiornate a Kardamena o Mastichari.

Per finire vi dico che il periodo migliore per visitare Kos dovrebbe essere settembre: l'acqua è calda, il sole abbonda, i costi di viaggio/alloggio sono più bassi e ci sono sicuramente meno turisti in giro.
Un grazie a Tui.it con il quale abbiamo prenotato il viaggio via internet, al tour operator In Viaggi e alla Airone per i voli sempre in perfetto orario.


Qua potete scaricare un'ottima guida turistica di Kos in formato pdf e gratuita (in lingua inglese).

Infine, un bel video tratto da Youtube sul paese di Kefalos, luogo incontaminato di Kos, perla della Grecia:




E voi, siete stati a Kos? Cosa ne pensate?


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


6 commenti:

Anonimo ha detto...
 

Ciao,
complimenti per il bel racconto. Mi piacerebbe avere qualche info e dritta im più, quest'estate vorrei andarci con la mia ragazza.
Con che compagnia aerea siete andati? Il trasporto da Kos a Kefalos quanto costa? Siete andati in bus o taxi? Avete preso un appartamento? Ricordi anche i prezzi?
Scusa il mio terzo grado... :)
Ti ringrazio in anticipo!
Jacopo

Riccardo ha detto...
 

Ciao Jacopo,
siamo andati con la Airone, attraverso un tour operator, visto che il pacchetto viaggio l'avevo acquistato tramite TUI (mi pare 1.150 euro tutto compreso una settimana per 2 persone, insomma 600 euro a testa, seconda settimana di Agosto).
L'aeroporto si trova in mezzo all'isola e siamo stati portati ai nostri appartamenti a Kefalos con un bus gratuito del tour operator.

Le offerte prevedevano appartamenti con all inclusive, mezza pensione o solo pernottamento: abbiamo scelto l'ultima in quanto ci piace variare i ristoranti dove mangiare (ovviamente solo pernottamento costa anche meno).
Per mangiare, con 15 euro a testa ceni bene. Fanno poi delle ottime colazione abbondanti, con 5 euro stai bene quasi fino a sera.

Spero di esserti stato di aiuto, se hai altre domande chiedi pure

Anonimo ha detto...
 

Grazie mille!

Anonimo ha detto...
 

Ciao!
Complimenti x il blog! Io andrò a Kos ad agosto, secondo te, è più conveniente il motorino o il quad x girare l'isola?

Grazie

Valentina

Riccardo ha detto...
 

Ciao Vale, grazie per i complimenti.
Secondo me con il motorino a Kos si gira bene lo stesso (basta un 50 cc) e sicuramente costa meno, dipende poi da che giri vuoi fare. Forse per distanze più lunghe il quad è migliore, ma per rimanere in un raggio di 5-10 Km il motorino è OK.

Buona vacanza!

Anonimo ha detto...
 

Che bell'articolo! Mi hai fatto tornare per un attimo nella mia amata Grecia. Ho fatto una splendida vacanza a Kos e avrei tanta voglia di tornarci. Se volete una dritta, sono stata in una bella struttura di Erbavoglio e, progettando le vacanze di quest'anno, ho visto che sulla pagina fb sono segnalate molte offerte per Kos e altre isole greche. Che voglia di Grecia...


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Related Posts with Thumbnails

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.