20 aprile 2009

Come far passare raffreddore ed influenza con acqua ossigenata


Come curare il raffreddore, guarire il raffreddore, Acqua Ossigenata, Perossido di IdrogenoChi l'avrebbe mai detto che il perossido di idrogeno, meglio noto come "acqua ossigenata", avesse la capacità di combattere il raffreddore e l'influenza con percentuali di successo superiori all'80%?


No, non è uno dei famosi rimedi della nonna che insegnano come curare il raffreddore, ma è quanto sostiene il Dr. Joseph Mercola, secondo cui la comune acqua ossigenata al 3% (10 volumi), introdotta nel padiglione auricolare, annienterebbe i virus presenti nell'organismo, con risultati molto migliori dei vaccini o dell'aspirina.

Nel 1928 il dr. Richard Simmons ipotizzò che il virus dell’influenza entrasse nel corpo dal canale auricolare, non attraverso gli occhi o il naso o la bocca come si crede ancora oggi.
Ma la sua supposizione fu ridicolizzata dalla comunità medica.


Mantenere le dita lontane dai padiglioni auricolari riduce grandemente le possibilità di contrarre il virus del raffreddore, ma dato che queste “particelle” sono microscopiche e viaggiano anche nell’aria, una volta entrati nella relativa quiete dei padiglioni auricolari possono iniziare la loro moltiplicazione e diffondersi da lì in tutto il corpo.
Nel 1938 dei ricercatori tedeschi ottennero dei risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze usando il perossido d’idrogeno (la comune acqua ossigenata), ma i loro successi sono stati ignorati per quasi 70 anni (naturalmente, la causa è sempre lo strapotere delle cause farmaceutiche. Con l’”aspirina” esse ci guadagnano, con l’acqua ossigenata no. Ancor peggio, il farmaco maschera il problema, mentre l’acqua ossigenata lo risolve - n.d.r.).


Con l’acqua ossigenata è importante iniziare il trattamento appena compaiono i sintomi. Siamo arrivati a risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze anche dopo sole 12-14 ore dalla somministrazione di poche gocce (anche solo tre) di perossido d’idrogeno al 3% (H2O2) in ciascun orecchio infetto (a volte, solo un orecchio è infetto), prese con il corpo nella posizione sdraiata. L’acqua ossigenata inizia ad agire sui virus entro 2 o 3 minuti. La sensazione comune è quella d’aver messo nell’orecchio dell’acqua fredda, con un leggero solletico causato dalla formazione delle bollicine d’ossigeno (la cui utilità è quella d’attaccare gli eventuali virus presenti). Dopo circa 10 minuti ci si può alzare, rimuovere l’acqua dal padiglione auricolare e ripetere con l’altro orecchio.

Il metodo è perfettamente sicuro anche per bimbi piccoli, benché la formazione delle bollicine nell’orecchio possa spaventarli.
Tenere la soluzione lontana dagli occhi. Se c'è contatto con l'organo sciacquare abbondantemente.

Fonte:Newmediaexplorer.org

Se vi piacciono questi metodi, scoprite come curarsi con le erbe e le piante.


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


14 commenti:

Gius.roselli ha detto...
 

Ma siamo sicuri che l'acqua ossigenata(al 3%) nel timpano non faccia male.CHIEDO.

Anonimo ha detto...
 

........boooo

Anonimo ha detto...
 

come faccio a sapere che non faccia male??..se poi mi crea dei danni come faccio poi?

Riccardo ha detto...
 

Io ho provato su me stesso: dopo un giorno sono stato meglio e non ho avuto controindicazioni.

ciao

Anonimo ha detto...
 

Tanti anni fa durante una visita da un otorino della asl mi riscontrarono un tappo di cerume... beh me lo tolsero con un fiume di acqua ossigenata nell'orecchio "sparato" con una bella (si fa per dire) siringona, senz'ago ovviamente! Sono passati oltre 15 anni e mai avuto problemi di nessun tipo quindi credo che non faccia assolutamente male!

Anonimo ha detto...
 

Guarda che il siringone è riempito con acqua normale, non acqua ossigenata.
Con questo non voglio dire che l'acqua ossigenata nell'orecchio faccia male, ma io dico .... prima di fare sciocchezze documentiamoci il più possibile.
Ciao

Anonimo ha detto...
 

no non fa ne male, non so se sia vero che faccia effetto contro il rafredore ma.. di una cosa sono sicuro non fa male lunico effetto e il sollettico provoccato dalle bolliccine allinterno del l'orecchio :)

Anonimo ha detto...
 

io lo faccio sempre quando l'orecchio tappato, e ora lo sto rifacendo perchè ho il raffreddore, voglio provare se funziona perchè proprio non lo reggo più

Anonimo ha detto...
 

RAGAZZI IO DA PERSONAL TRAINER IN FITNESS E NATUROPATA ,DATO CHE HO L'INFLUENZA ME LA PROCURO E PROVO ...POI VI FARO SAPERE, NEL FRATTEMPO HO PUBBLICATO SUL MIO GRUPPO DI FACEBOOK L'ARTICOLO,,, MAGARI ANCHE ALTRI DICONO LA LORO....
http://www.facebook.com/home.php?#!/home.php?sk=group_162000587169863&ap=1

Anonimo ha detto...
 

io ho il raffreddore provo e vi faccio sapere

Anonimo ha detto...
 

amico grazie mille mi hai salvato

nello ha detto...
 

Anche io ero inizialmente perplesso circa l'utilizzo dell'acqua ossigenata nell'orecchio. dopo un rapido approfondimento ho sperimentato la cosa su me stesso ed ho verificato che nell'orecchio sinistro ha avuto l'effetto reagente determinando poi un sollievo e miglior ascolto, mentre nell'orecchio destro non ho riscontrato alcuna reazione quindi effetto. H2O2 a 10 vol.

Anonimo ha detto...
 

provero al piu presto.. grazie del consiglio

Anonimo ha detto...
 

Io la sto provando...in effetti sembra funzionare


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Related Posts with Thumbnails

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.