15 aprile 2011

Carne da macello: la verità sugli allevamenti intensivi - Video


Difficilmente riuscirò mai a diventare vegetariano a 360°: prima di tutto perché mi piace il sapore e la consistenza della carne, secondo perché è uno dei principali alimenti che ci permette di fare il pieno di proteine.


Tuttavia, non possiamo nasconderci dietro ad un dito ed ignorare come vengono trattati gli animali che arrivano sulla nostra tavola, perché dietro ad una bistecca, ad una fetta di prosciutto, ad una coscia di pollo o ad un trancio di tonno si nascondono quasi sempre terribili sevizie verso queste povere bestie.


Il filmato che segue, adatto a stomaci forti, mette in evidenza le condizioni disumane in cui si trovano la maggior parte degli animali da allevamento e ciò che subiscono giornalmente: spazi ristretti, massicce dosi di antibiotici, violenze gratuite, sporcizia, torture in stile inquisizione, sgozzamenti e molto altro.
Gli animali sono trattati niente di più che come "carne da macello"; anche se tutto questo, per certi versi, fa parte della catena alimentare che va avanti da millenni, non è ammissibile un simile comportamento. Gli animali hanno consapevolezza ed emozioni, proprio come noi umani.


E' mia intenzione, d'ora in avanti, cercare di ridurre il consumo di carne animale proveniente da allevamenti intensivi (che costituiscono il 99%), prediligendo proteine di origine vegetale. In primis per non incoraggiare certe violenze, ma anche, egoisticamente, per la mia salute: farsi 4 cure di antibiotici ogni anno, senza che ci sia una vera necessità, non fa certamente bene al nostro organismo (leggi articolo).


Fatevi coraggio e guardate questi due video (parte 1 e 2) fino alla fine, magari diffondendolo anche ad altri. Poi ditemi cosa ne pensate.







Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


6 commenti:

Gianni ha detto...
 

Stasera grigliata mista..............di verdure!!!!

Riccardo ha detto...
 

Eheheh Gianni, non male la battuta :)

Gianni ha detto...
 

http://www.youtube.com/watch?v=pe_vvPR14Z4
Ma chi sono gli animali?

Riccardo ha detto...
 

Gianni, la tua domanda è lecita e conosciamo la risposta... il video che hai postato è veramente cruento e non adatto a tutti, ma purtroppo è realtà.

Gianni ha detto...
 

Scusa se mi sono allargato.
Considero chiusa la discussione.
Grazie per avermi ospitato.

Pensieroaperto ha detto...
 

FORSE NON SIETE ANCORA ABBASTANZA STUPIDI ci diventeranno tutti coloro che crederanno a queste immagini al punto di rinunciare a vivere. Perché da che mondo è mondo i vegetariani sono solo il parto di malati di mente INCAPACI DI RAGIONARE DEGLI EFFETTI DELLE LORO ASSURDE BATTAGLIE. Infatti le capacità di queste persone sono sempre meno lucide e non in grado di capire che esiste un motivo essenziale chiamato sopravvivenza.
La tonicità e la forza che dà la carne il vegetariano se lo sogna.Anche se scimmiotta le sue risorse non siete certo al posto suo.
Certo forse il modo di trattare le bestie è orrendo, ma siamo anche in una società estranea al rispetto di tutto compresa la terra. Nel passato quello che ci fa inorridire oggi era più naturale, perciò noi non andando a caccia personalmente non abbiamo più l'esperienza e la visione di quella realtà. Però poi vi fate una sonora risata quando guardate film horror dove squartano persone... Oggi se fossimo riusciti a procurarci il cibo con la caccia, non sapremmo come renderlo commestibile.
A parte i cacciatori s'intende. Queste distorsioni sulla vita alimentare sono legate alle religioni o alle fantasie delle sette o addirittura a certi fenomeni sociali di aggregazione. La cura del pianeta è una cosa giusta, il rispetto delle creature lo stesso, ma alcune specie sono per noi alimento vitale. Ecco perché sono state create senza coscienza dell'esistenza.
La carne si sostiene con la carne.
Riguardo al sangue che sgorga e fa impressione sapevo che per eliminarlo totalmente dalla carne deve essere caldo, gli interiori delle bestie grandi pulsano anche se il vitello è morto e squartato. Usare una compassione per le bestie in modo esagerato quando invece le persone possono morire di fame è una vera ipocrisia. Per le bestie migliaia di associazioni e sensibilizzazioni sono frutto di un grande business, ma niente per l'uomo, a cui toccherebbe il privilegio di vivere e non solo con una ciotola di riso che lo porta alla morte. I Vegetariani inoltre hanno una lenta visone delle cose, l'organismo è più debole, saranno vittime della follia, a cosa serve tenere su un corpo se la mente va a ramengo? Non è questo il tempo per cercare il nirvana... Svegliatevi, la stessa fine di queste bestie e molto altro di peggio succede a migliaia di uomini, ma questo non fa più effetto.
Quello che non vi dicono è che mentre gli animali non hanno coscienza di quello che avviene, vedono, sentono ma non capiscono cosa succede, l'uomo invece ce l'ha e lui soffre davvero tremendamente e immensamente di più!
Ora consolatevi pure con frasi senza senso, farete la stessa fine di quelle bestie quando i più intelligenti "carnivori", potranno decidere al posto vostro, della vostra vita debole e incapace di saper prendere posizioni decise.
E’ una questione di chimica, altro che morte, la carne è vita!


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Related Posts with Thumbnails

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.