Related Posts with Thumbnails

22 febbraio 2007

Il Governo salva Sanremo (coi nostri soldi)


Nonostante in questi giorni sia un po' come sparare sulla Croce Rossa, si rende necessario segnalare l' ennesimo capitolo di questo governo di sinistra che continua a contraddirsi su ogni cosa che propone.


Con l'ultima Finanziaria 2007 era stato approvato un articolo (il nr. 593) con il quale si applicava un tetto di 272.000 euro ai compensi elargiti ai dipendenti delle aziende pubbliche.
Giustissimo, era l'ora di finirla con stipendi da capogiro ed immorali per persone, il più delle volte, non all'altezza!

Ma ecco il colpo di scena: al prossimo Festival di Sanremo, che partirà tra meno di una settimana, sarebbero stati definiti dei compensi per ospiti e presentatori ben superiori al tetto previsto. Così, per salvare la manifestazione canora, in fretta e furia, il Ministro per le Riforme Luigi Nicolais ha emanato una circolare che elimina questi limiti per le "star" della RAI.
"L'eventuale applicazione del tetto previsto dalla Finanziaria" - è scritto nel documento - "altererebbe il normale esplicarsi del confronto aziendale ponendo la società a prevalente partecipazione pubblica in una situazione di svantaggio alterando significativamente le regole del mercato della concorrenza".

E come al solito chi lo prende in quel posto siamo noi che paghiamo il canone, per far mangiare un po' meglio queste "star" della televisone che forse, guadagnando 272.000 euro in una settimana, avrebbero rischiato di non arrivare a fine mese... VERGOGNA !!!


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


0 commenti:


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.