Related Posts with Thumbnails

9 luglio 2010

Downshifting in Italia


Downshifting Italia, Downshifter e libri sul DownshiftingDa un po' di tempo sta prendendo sempre più piede in alcune aree nel mondo, ma piano piano anche in Italia, il fenomeno del downshifting. Di cosa stiamo parlando?


Downshifting è un termine inglese che letteralmente significa "Scalare marcia" ed è stato anche ribattezzato in italiano come "Semplicità volontaria", ovvero "la scelta da parte di diverse figure di lavoratori - particolarmente professionisti - di giungere ad una libera, volontaria e consapevole autoriduzione del salario bilanciata da un minore impegno in termini di ore dedicate alle attività professionali, in maniera tale da godere di maggiore tempo libero (famiglia, relax, hobby, ecc.)".


Alle spalle di una scelta di questo tipo ci possono essere diverse motivazioni, come ad esempio una maggiore considerazione per i temi dell'ecologia, della salute fisica e psicologica o per abbracciare uno stile di vita che non sia orientato al consumismo, in cui è necessario lavorare 10 ore al giorno per poter comprare cose inutili che non sono purtroppo in grado di migliorare la nostra vita e renderci veramente felici.


Se volete approfondire l'argomento, in Italia uno dei downshifters più importanti è certamente Simone Perotti, scrittore ed autore dei libri "Adesso Basta" e "Avanti Tutta", che personalmente ho letto e vi consiglio vivamente.

In alternativa, potete acquistare "4 ore alla settimana" di Tim Ferris (altro libro tra i miei preferiti), "Quasi quasi mi licenzio" di Roberto D'Incau e Rosa Tessa oppure "Downshifting" di John D. Drake.


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


2 commenti:

Mattia ha detto...
 

Convinto di un fatalismo silenzioso che a volte da una spintarella alle nostre vite... sono sicuro che il tuo post non mia sia arrivato per caso.
Infatti, ho già comprato "Adesso basta" per fare un regalo e messo gli altri in lista per la salute mentale del mio cervello! :-)

Riccardo ha detto...
 

Mattia, sicuramennte no... prima di regalarlo però leggilo tu :)

ciao


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.