30 novembre 2011

Come fare lo yogurt in casa con i fermenti lattici


Ricetta yogurt fatto in casa senza yogurtiera, come fare yogurth a casaDopo avervi parlato dello yogurt fatto in casa e del suo impatto sul Pil, da buon San Tommaso quale sono, ho voluto testare personalmente la ricetta. Gli ingredienti necessari sono: un litro di latte intero (meglio che non sia scremato o parzialmente scremato) ed un vasetto di yogurt intero naturale senza zucchero e con fermenti lattici vivi, di quelli che si comprano al supermercato da 125 ml. L'attrezzatura consiste in una pentola, un bicchiere ed un thermos.


Fate scaldare il latte in pentola portandolo quasi ad ebollizione poi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare fino a quando il latte non raggiungerà una temperatura tra 42° e 38°. Se non possedete un termometro da cucina (io ne sono sprovvisto) il trucco consiste nell'immergere un dito nel liquido: se riuscite a tenerlo dentro per 10 secondi senza scottarvi, la temperatura è quella giusta.


A questo punto versate in un bicchiere un paio di cucchiai da cucina dello yogurt naturale e riempitelo per metà con il latte preso dalla pentola. Mescolate bene con il cucchiaio, poi versate il contenuto del bicchiere dentro la pentola assieme al latte rimasto e mescolate un altro po'. Versate tutto il liquido dentro al thermos, chiudete bene e lasciatelo fermentare per almeno 8-10 ore.


Trascorso questo tempo, rovesciate il thermos e come per magia uscirà un eccellente yogurt naturale, che potete conservare in frigorifero per circa una settimana, possibilmente dentro ad un recipiente richiudibile.
Ovviamente quando esce dal thermos lo yogurt è tiepido, quindi consiglio di lasciarlo qualche ora in frigo affinché si solidifichi ulteriormente e sia più fresco e gustoso.
La procedura è ripetibile all'infinito, vi basterà solamente lasciare un paio di cucchiai nel contenitore per utilizzarli come "yogurt madre" assieme al prossimo litro di latte.


Posso dire che la ricetta è riuscita perfettamente: lo yogurt è venuto cremoso al punto giusto, senza conservanti, leggermente acidulo (ma non troppo), può essere corretto con zucchero, frutta, caffè, muesli o altro e, infine, è costato meno della metà di quello comprato al supermercato. Alla faccia del Pil.


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


2 commenti:

Anonimo ha detto...
 

Nooo! Voglio provare!! io amo lo yogurt :) grazie per la dritta! se posso ricambio e ti suggerisco un evento tutto fiorentino alla Leopolda in occasione del Natale dal 7 all'11 dicembre!! suppongo ci saranno anche delle leccornie! http://www.firenzenoel.it/ ! Baci, Anna

raf ha detto...
 

ciao sono il webmaster di vivalowcost.com
scusa se ti contatto in questo modo ma non ho trovato alcun riferimento a contatti
dovrei chiederti una cortesia
potresti scrivermi a quellidilowcost(at)gmail(dot)com?
grazie!


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Related Posts with Thumbnails

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.