Related Posts with Thumbnails

9 marzo 2012

Olanda e piste ciclabili, un esempio da seguire - Video


In questi giorni si parla molto in rete della campagna "Salviamo i ciclisti" su Facebook e su Twitter (#salvaiciclisti). Molti sindaci delle maggiori città italiane hanno aderito all'iniziativa e perfino 60 parlamentari hanno firmato una proposta di legge. In sostanza si chiedono maggiori regole per salvaguardare i ciclisti e strutture in grado di favorire la circolazione di questi mezzi (in poche parole, più piste ciclabili).


Con la benzina ormai arrivata a 2 euro al litro, utilizzare le due ruote è diventata più una necessità che un piacere, ma spero che con il tempo questo porti ad un cambiamento permanente dello stile di vita e della mentalità degli italiani, proprio come è successo molti anni fa in Olanda.


Nell'interessante filmato che segue, viene spiegata la trasformazione della mobilità in Olanda intorno agli anni '70 allorché, a seguito della crisi petrolifera e dei numerosi piccoli ciclisti morti sulle strade, la protesta divampò a tal punto che fu deciso di creare una rete di collegamenti che favorisse la bicicletta a discapito delle automobili, con il risultato che oggi l'Olanda è il paese con il più alto numero di ciclisti al mondo e con il tasso di incidenti più basso:



Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


0 commenti:


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.