18 aprile 2012

Come fare la pasta per la pizza in casa


Come fare la pasta per la pizza napoletana o la focacciaDa un po' di tempo a questa parte, circa una volta alla settimana, mi diletto a fare la pizza in casa. Fino a pochi giorni fa ero solito acquistare la pasta per pizza già pronta e lievitata al supermercato, che utilizzavo nel giro di 2-3 giorni oppure riponevo nel freezer, tirandola fuori una decina di ore prima di stenderla sulla teglia.
Adesso invece mi diletto a fare la pasta per pizza in casa e vi assicuro che è facilissimo e molto appagante: si parte dalla cosiddetta "pasta madre", ovvero un pezzetto della pasta comprata al supermercato già lievitata, e mescolandola con altra farina ed acqua, esattamente come per la procedura dello yogurt fatto in casa, è possibile riprodurla praticamente all'infinito.


Le proporzioni degli ingredienti sono le seguenti: per un parte di pasta madre, ci vogliono 2 parti di farina ed una di acqua più, opzionale, un cucchiaio di olio. Quindi se volete fare 1 Kg di pasta per pizza, vi serviranno 250 gr di pasta madre, 500 gr di farina e 250 ml di acqua tiepida. Si impasta in una terrina la farina con l'acqua e volendo l'olio, fino a quando non si forma una palla un po' appiccicosa ma omogenea ed elastica; a quel punto si aggiunge la pasta madre e si continua ad impastare in modo che i lieviti contenuti in essa si distribuiscano uniformemente. La pasta va fatta "riposare" in un contenitore ad una temperatura ambiente di 20-25 gradi, coperta da un panno o dalla pellicola trasparente. Entro poche ore l'impasto lieviterà e sarà pronto per realizzare un'ottima pizza napoletana, una schiacciata o una focaccia.
In alternativa alla "pasta madre", potete ovviamente usare il lievito di birra fresco (circa 25 gr ogni 500 gr di farina) che dovrete preventivamente sciogliere nell'acqua che utilizzerete per l'impasto.



 Come dicevo, l'aspetto ludico del fare la pasta per pizza in casa è quello più importante, ma anche a livello economico c'è qualche piccola soddisfazione: infatti 700 gr di pasta al supermercato costano 1,2 euro (1,7 euro al Kg), contro un chilo di farina 00 che è venduto a 0,5 euro, meno di 1/3. Ipotizzando in un anno di produrre 40 kg di pizza, il risparmio si aggirerà sui 50 euro.


Se avete poco tempo a disposizione e non potete aspettare che il forno elettrico raggiunga i 250 gradi, provate la famosa ricetta della pizza in padella, ottima anche per fare una schiacciata per una merenda pomeridiana, altrimenti imparate a fare la pizza napoletana in casa.


Ti ringrazio anticipatamente se condividerai l'articolo su Google+, Facebook o Twitter. Se preferisci, puoi anche linkare il post dal tuo blog o sito web.


2 commenti:

kermitilrospo ha detto...
 

la pasta madre è una cosa che prima o poi dovrò imparare a fare. per la pizza io uso sempre il lievito di birra secco oppure quello chimico della lidl e viene bene lo stesso XD

Riccardo ha detto...
 

Ma in verità la pasta madre non è altro che un pezzo di pasta già lievitato.

ciao


Ogni tuo commento è gradito, possibilmente lasciando un nome/nickname ed evitando volgarità gratuite:

Related Posts with Thumbnails

Informazioni Personali

Articoli piu' letti di recente

Archivio blog

Contatti e varie




Scrivimi

Google

CHIAMAMI CON SKYPE
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.